18 maggio, giornata internazionale dei musei

Si intitola “Il potere dei musei” l’edizione 2022 dell’International Museum Day, programmato per oggi. La manifestazione, che si svolge ogni 18 maggio dal 1977, è ideata e promossa dall’International Council of Museum (ICOM) per sottolineare ed evidenziare l’importanza delle istituzioni museali nell’ambito della crescita e dello sviluppo della società tutta e rappresenta un momento unico per la comunità museale internazionale.
Quest’anno dunque ci si concentrerà sull’esplorazione dei luoghi della cultura quanto al loro potenziale nel portare elementi positivi di cambiamento nelle comunità in cui sorgono. Tre in particolare le prospettive di riflessione proposte, relative a sostenibilità, innovazione ed educazione.
Quanto al primo aspetto, si fa notare il fatto che i musei, oltre a diffondere informazioni scientifiche sui cambiamenti ambientali, contribuiscono in misura significativa per esempio alla promozione dell’economia circolare e di quella sociale.
In relazione invece al secondo spunto, il riferimento è in particolare alla digitalizzazione e all’accessibilità, ambiti rispetto ai quali le strutture museali spesso e volentieri si propongono come scenari innovativi e molto tecnologici, con possibilità di applicare alla vita quotidiana le soluzioni in essi poste in essere.
A proposito, infine, dell’educazione, “grazie alle loro collezioni e ai loro programmi – si legge sul sito dell’ICOM Italia – i musei intrecciano un tessuto sociale essenziale per la costruzione della comunità. Sostenendo i valori democratici e fornendo a tutti opportunità di apprendimento lungo tutto l’arco della vita, contribuiscono a formare una società civile informata e impegnata”.
In Italia, attorno alla data fissata, sono stati programmati numerosissimi eventi nei musei e sul territorio, anche articolati in più giornate. Tra essi – ne citiamo in questa sede solo alcuni – diverse convention organizzate in varie città per approfondire il tema dell’edizione 2022, una mostra a Bologna sullo sviluppo di oggetti sostenibili, un incontro a Torino sull’educazione museale e un appuntamento on line promosso da Fondazione Marche Cultura intitolato “La forza dei musei nella crescita delle comunità”.

Si intitola “Il potere dei musei” l’edizione 2022 dell’International Museum Day, programmato per oggi. La manifestazione, che si svolge ogni 18 maggio dal 1977, è ideata e promossa dall’International Council of Museum (ICOM) per sottolineare ed evidenziare l’importanza delle istituzioni museali nell’ambito della crescita e dello sviluppo della società tutta e rappresenta un momento unico per la comunità museale internazionale.
Quest’anno dunque ci si concentrerà sull’esplorazione dei luoghi della cultura quanto al loro potenziale nel portare elementi positivi di cambiamento nelle comunità in cui sorgono. Tre in particolare le prospettive di riflessione proposte, relative a sostenibilità, innovazione ed educazione.
Quanto al primo aspetto, si fa notare il fatto che i musei, oltre a diffondere informazioni scientifiche sui cambiamenti ambientali, contribuiscono in misura significativa per esempio alla promozione dell’economia circolare e di quella sociale.
In relazione invece al secondo spunto, il riferimento è in particolare alla digitalizzazione e all’accessibilità, ambiti rispetto ai quali le strutture museali spesso e volentieri si propongono come scenari innovativi e molto tecnologici, con possibilità di applicare alla vita quotidiana le soluzioni in essi poste in essere.
A proposito, infine, dell’educazione, “grazie alle loro collezioni e ai loro programmi – si legge sul sito dell’ICOM Italia – i musei intrecciano un tessuto sociale essenziale per la costruzione della comunità. Sostenendo i valori democratici e fornendo a tutti opportunità di apprendimento lungo tutto l’arco della vita, contribuiscono a formare una società civile informata e impegnata”.
In Italia, attorno alla data fissata, sono stati programmati numerosissimi eventi nei musei e sul territorio, anche articolati in più giornate. Tra essi – ne citiamo in questa sede solo alcuni – diverse convention organizzate in varie città per approfondire il tema dell’edizione 2022, una mostra a Bologna sullo sviluppo di oggetti sostenibili, un incontro a Torino sull’educazione museale e un appuntamento on line promosso da Fondazione Marche Cultura intitolato “La forza dei musei nella crescita delle comunità”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli