+ 24% di vendite: con la Ducati il Made in Italy corre veloce

Un’impennata di vendite, e mai parola fu più appropriata visto che parliamo di moto e dello storico marchio Ducati. La leggendaria casa emiliana nel 2021 ha fatto registrare il record di 59.447 moto consegnate ai clienti in tutto il mondo, attestando un incremento del 24% sul 2020 (48.042) e del 12% sul 2019 (53.183). “Un numero mai raggiunto in 95 anni di storia dell’azienda” registra con evidente soddisfazione l’amministratore delegato, Claudio Domenicali. Che sottolinea anche l’attenzione al valore “sicurezza”: “E’ un orgoglio Ducati,tutte le moto della nostra gamma sono dotate di ABS Cornering”.

“Abbiamo vinto per il secondo anno consecutivo il titolo di campione del mondo costruttori MotoGp – ha aggiunto Domenicali – e abbiamo dato inizio all’era elettrica della nostra azienda con il prototipo V21L, che anticipa la moto che correrà nel campionato MotoE dal 2023. La pandemia tutt’ora in corso, oltre a generare tanta sofferenza, ha anche reso più complesse molte attività, costringendoci a continue riorganizzazioni interne. Le catene di fornitura hanno creato ritardi nelle consegne per i quali – ha detto ancora l’amministratore delegato – voglio scusarmi con tutti i Ducatisti, ringraziandoli per la pazienza”.

Nonostante tutte queste difficoltà “stiamo investendo in un percorso di crescita estremamente ambizioso – ha proseguito – che porterà l’azienda a migliorare ancora, anche con l’ingresso in nuovi segmenti. Con la DesertX avremo da quest’anno una proposta molto attraente per gli appassionati delle adventure e altri progetti ambiziosi sono attualmente in sviluppo. I valori chiave della marca, Style, Sophistication, Performance e Trust, sono più attuali che mai. La crescita futura avverrà nel rispetto di questi valori, offrendo al nostro appassionato cliente – ha concluso Domenicali – prodotti sempre più rappresentativi di un mix unico di bellezza, tecnologia e distintività, come il meglio del Made in Italy”.

Un’impennata di vendite, e mai parola fu più appropriata visto che parliamo di moto e dello storico marchio Ducati. La leggendaria casa emiliana nel 2021 ha fatto registrare il record di 59.447 moto consegnate ai clienti in tutto il mondo, attestando un incremento del 24% sul 2020 (48.042) e del 12% sul 2019 (53.183). “Un numero mai raggiunto in 95 anni di storia dell’azienda” registra con evidente soddisfazione l’amministratore delegato, Claudio Domenicali. Che sottolinea anche l’attenzione al valore “sicurezza”: “E’ un orgoglio Ducati,tutte le moto della nostra gamma sono dotate di ABS Cornering”.

“Abbiamo vinto per il secondo anno consecutivo il titolo di campione del mondo costruttori MotoGp – ha aggiunto Domenicali – e abbiamo dato inizio all’era elettrica della nostra azienda con il prototipo V21L, che anticipa la moto che correrà nel campionato MotoE dal 2023. La pandemia tutt’ora in corso, oltre a generare tanta sofferenza, ha anche reso più complesse molte attività, costringendoci a continue riorganizzazioni interne. Le catene di fornitura hanno creato ritardi nelle consegne per i quali – ha detto ancora l’amministratore delegato – voglio scusarmi con tutti i Ducatisti, ringraziandoli per la pazienza”.

Nonostante tutte queste difficoltà “stiamo investendo in un percorso di crescita estremamente ambizioso – ha proseguito – che porterà l’azienda a migliorare ancora, anche con l’ingresso in nuovi segmenti. Con la DesertX avremo da quest’anno una proposta molto attraente per gli appassionati delle adventure e altri progetti ambiziosi sono attualmente in sviluppo. I valori chiave della marca, Style, Sophistication, Performance e Trust, sono più attuali che mai. La crescita futura avverrà nel rispetto di questi valori, offrendo al nostro appassionato cliente – ha concluso Domenicali – prodotti sempre più rappresentativi di un mix unico di bellezza, tecnologia e distintività, come il meglio del Made in Italy”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli