Acea, Castelli: soddisfatti del lavoro in ottica sostenibilità

“E’ stata l’occasione per ritrovarci tutti insieme e gestire un periodo di gioco ma soprattutto un confronto utile per cercare di mettere sul campo tutto quello che le nostre società sanno fare. Una sfida che lanciamo per il secondo anno non consecutivo per motivi legati al covid ma che siamo contenti di aver ripreso”. Questo quanto dichiarato da Michaela Castelli, presidente di Acea, nella giornata conclusiva del Contest di Acea che ha premiato i migliori progetti aziendali incentrati sul tema della sostenibilità.

Castelli ha poi continuato: “Siamo veramente soddisfatti del livello di adesione che ancora una volta rappresenta un segnale concreto e vero di quanto le persone vivono questo momento in maniera anche così importante. E quanto in effetti stiamo creando una cultura di sostenibilità che nel nostro settore diventa imprescindibile e speriamo di lasciarla in eredità a questa azienda anche per il futuro”.

“Quest’anno è stato un anno di grandi sfide, abbiamo avuto il Pnrr, stiamo avendo sfide legate a tutto quello che è la tematica dell’energia che tutti i giorni è sui giornali. Stiamo dimostrando le nostre capacità, la nostra cultura e soprattutto la nostra resistenza e la capacità di adattamento a un contesto che cambia ed è cambiato in maniera veloce e rapida in questi anni, ma sempre con spirito costruttivo” ha terminato il presidente di Acea.

“E’ stata l’occasione per ritrovarci tutti insieme e gestire un periodo di gioco ma soprattutto un confronto utile per cercare di mettere sul campo tutto quello che le nostre società sanno fare. Una sfida che lanciamo per il secondo anno non consecutivo per motivi legati al covid ma che siamo contenti di aver ripreso”. Questo quanto dichiarato da Michaela Castelli, presidente di Acea, nella giornata conclusiva del Contest di Acea che ha premiato i migliori progetti aziendali incentrati sul tema della sostenibilità.

Castelli ha poi continuato: “Siamo veramente soddisfatti del livello di adesione che ancora una volta rappresenta un segnale concreto e vero di quanto le persone vivono questo momento in maniera anche così importante. E quanto in effetti stiamo creando una cultura di sostenibilità che nel nostro settore diventa imprescindibile e speriamo di lasciarla in eredità a questa azienda anche per il futuro”.

“Quest’anno è stato un anno di grandi sfide, abbiamo avuto il Pnrr, stiamo avendo sfide legate a tutto quello che è la tematica dell’energia che tutti i giorni è sui giornali. Stiamo dimostrando le nostre capacità, la nostra cultura e soprattutto la nostra resistenza e la capacità di adattamento a un contesto che cambia ed è cambiato in maniera veloce e rapida in questi anni, ma sempre con spirito costruttivo” ha terminato il presidente di Acea.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli