Bashar Assad torna in visita ad Aleppo, non accadeva dal 2016

Beirut (Libano), 8 lug. (LaPresse/AP) – Visita di Bashar Assad ad Aleppo, la prima dal 2016 dopo la presa della città caduta dopo una battaglia di mesi. Lo riferiscono i media statali precisando che Assad, insieme alla moglie e ai figli, ha visitato la città e partecipato all’inaugurazione di una centrale elettrica. Le fotografie pubblicate dall’ufficio del presidente mostrano Assad e la famiglia nello storico mercato coperto di Aleppo, uno dei punti di riferimento della città distrutto durante il conflitto e con alcune parti in fase di ricostruzione. Assad ha anche visitato la secolare Moschea Omayyade, conosciuta come La Grande Moschea di Aleppo, dove da anni sono in corso lavori di ristrutturazione.secondo quanto riportato dall’ufficio presidenziale e dall’agenzia di stampa statale Sana, prima di visitare la città, Assad ha visitato una centrale elettrica nella parte orientale della provincia di Aleppo.Oggi, le zone della Siria controllate dal governo subiscono più di 12 ore di interruzioni di corrente al giorno poiché la produzione è molto inferiore alle esigenze del Paese anche a causa della distruzione delle infrastrutture dopo 11 anni di conflitto. (LaPresse/AP)

Beirut (Libano), 8 lug. (LaPresse/AP) – Visita di Bashar Assad ad Aleppo, la prima dal 2016 dopo la presa della città caduta dopo una battaglia di mesi. Lo riferiscono i media statali precisando che Assad, insieme alla moglie e ai figli, ha visitato la città e partecipato all’inaugurazione di una centrale elettrica. Le fotografie pubblicate dall’ufficio del presidente mostrano Assad e la famiglia nello storico mercato coperto di Aleppo, uno dei punti di riferimento della città distrutto durante il conflitto e con alcune parti in fase di ricostruzione. Assad ha anche visitato la secolare Moschea Omayyade, conosciuta come La Grande Moschea di Aleppo, dove da anni sono in corso lavori di ristrutturazione.secondo quanto riportato dall’ufficio presidenziale e dall’agenzia di stampa statale Sana, prima di visitare la città, Assad ha visitato una centrale elettrica nella parte orientale della provincia di Aleppo.Oggi, le zone della Siria controllate dal governo subiscono più di 12 ore di interruzioni di corrente al giorno poiché la produzione è molto inferiore alle esigenze del Paese anche a causa della distruzione delle infrastrutture dopo 11 anni di conflitto. (LaPresse/AP)

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli

Squalo bianco

Il lato sinistro di Giuseppi

Lega Sud

Sorpresa il partito del Nord

Il ministro Fedriga