BERGAMINI FI: CONTRAFFAZIONE DI PRODOTTI ITALIANI IN CONTINUO AUMENTO

“Prodotti toscani ed italiani realizzati all`estero, farmaci dannosi per la salute, giocattoli pericolosi e abiti confezionati senza il minimo rispetto delle norme sul lavoro. Su questo fa leva la contraffazione, il cui volume di affari non si arresta, anzi sembra non conoscere crisi.
Purtroppo, però, nel nostro Paese non ha la dovuta considerazione nonostante l`enorme giro d`affari. In Toscana si stima che il valore dei prodotti falsi si aggiri intorno ai 2 miliardi sui 6 complessivi del resto d`Italia”. È quanto affermato da Deborah Bergamini deputata di Forza Italia e sottosegretario di Stato ai Rapporti con il Parlamento.

Bergamini ha proseguito: “Ad essere colpiti sono il settore della moda e, prevalentemente, quello agroalimentare, che in Toscana vale circa 1 miliardo. E che ne varrebbe 2, se non dilagasse il fenomeno della contraffazione. Un danno economico inestimabile per la regione, che si estende a tutta l`Italia comportando mancate vendite con la conseguente perdita di migliaia di posti di lavoro e un minore gettito fiscale. Occorre fare ancora di più sul fronte della lotta a questo atto criminale, che non solo penalizza fortemente la nostra economia ma anche la nostra proprietà intellettuale”.

La deputata di FI ha poi terminato: “Credo che un passo significativo, oltre ad una maggiore rigidità nei controlli, possa essere una più incisiva sensibilizzazione dei giovani. È imprescindibile che percepiscano il fenomeno come un vero e proprio reato totalmente in mano alla criminalità”.

“Prodotti toscani ed italiani realizzati all`estero, farmaci dannosi per la salute, giocattoli pericolosi e abiti confezionati senza il minimo rispetto delle norme sul lavoro. Su questo fa leva la contraffazione, il cui volume di affari non si arresta, anzi sembra non conoscere crisi.
Purtroppo, però, nel nostro Paese non ha la dovuta considerazione nonostante l`enorme giro d`affari. In Toscana si stima che il valore dei prodotti falsi si aggiri intorno ai 2 miliardi sui 6 complessivi del resto d`Italia”. È quanto affermato da Deborah Bergamini deputata di Forza Italia e sottosegretario di Stato ai Rapporti con il Parlamento.

Bergamini ha proseguito: “Ad essere colpiti sono il settore della moda e, prevalentemente, quello agroalimentare, che in Toscana vale circa 1 miliardo. E che ne varrebbe 2, se non dilagasse il fenomeno della contraffazione. Un danno economico inestimabile per la regione, che si estende a tutta l`Italia comportando mancate vendite con la conseguente perdita di migliaia di posti di lavoro e un minore gettito fiscale. Occorre fare ancora di più sul fronte della lotta a questo atto criminale, che non solo penalizza fortemente la nostra economia ma anche la nostra proprietà intellettuale”.

La deputata di FI ha poi terminato: “Credo che un passo significativo, oltre ad una maggiore rigidità nei controlli, possa essere una più incisiva sensibilizzazione dei giovani. È imprescindibile che percepiscano il fenomeno come un vero e proprio reato totalmente in mano alla criminalità”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli