Blinken (USA): Pechino responsabile genocidio uiguri

Il segretario di Stato statunitense Antony Blinken ha salutato il rapporto delle Nazioni Unite sulle presunte violazioni dei diritti umani nella regione cinese dello Xinjiang, invocando che Pechino debba essere ritenuta responsabile del “genocidio”.

“Questo rapporto rafforza e riafferma le nostre gravi preoccupazioni per il genocidio in corso e i crimini contro l’umanità perpetrati dalle autorità cinesi contro la minoranza musulmana uigura. Continueremo a chiedere conto alle autorità cinesi e chiederemo loro di rilasciare tutti coloro che sono detenuti senza giustificazione e di consentire l’accesso illimitato a investigatori indipendenti nello Xinjiang, in Tibet e attraverso la Cina”, ha dichiarato il capo della diplomazia americana in una nota.

Il segretario di Stato statunitense Antony Blinken ha salutato il rapporto delle Nazioni Unite sulle presunte violazioni dei diritti umani nella regione cinese dello Xinjiang, invocando che Pechino debba essere ritenuta responsabile del “genocidio”.

“Questo rapporto rafforza e riafferma le nostre gravi preoccupazioni per il genocidio in corso e i crimini contro l’umanità perpetrati dalle autorità cinesi contro la minoranza musulmana uigura. Continueremo a chiedere conto alle autorità cinesi e chiederemo loro di rilasciare tutti coloro che sono detenuti senza giustificazione e di consentire l’accesso illimitato a investigatori indipendenti nello Xinjiang, in Tibet e attraverso la Cina”, ha dichiarato il capo della diplomazia americana in una nota.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli