BOLLETTE, CINGOLANI CONTRO LA TASSAZIONE AD AZIENDE ENERGETICHE

 Il ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani, dichiara: “L’ obiettivo non è tassare il profitto delle aziende energetiche, l’obiettivo è avere una situazione equa e sostenibile che consenta di aiutare cittadini e imprese ma senza demonizzare chi sta producendo elettricità e idrocarburi in questo momento”. Ha poi aggiunto: “Se noi ideologizziamo questa discussione entriamo in un circolo vizioso” premettendo che gli alti prezzi in bolletta dipendono dal fatto che il costo è calcolato “in modo surreale sul vettore più costoso, il gas che prima ci conveniva ma adesso il costo è impazzito”. Roberto Cingolani ha inoltre spiegato le misure attivate dal governo: “Siamo intervenuti in due modi, la prima per gli impianti rinnovabili antecedenti al 2010 che godono di incentivo fisso, per un anno abbiamo bloccato il prezzo, dando una mano. L`intervento sul gas è un po’ uno specchio. Il piccolo quantitativo di gas che produrremo non verrà venduto a prezzo di mercato ma verrà calmierato, quindi le aziende che sono nel settore energie stanno dando un contributo”.

 Il ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani, dichiara: “L’ obiettivo non è tassare il profitto delle aziende energetiche, l’obiettivo è avere una situazione equa e sostenibile che consenta di aiutare cittadini e imprese ma senza demonizzare chi sta producendo elettricità e idrocarburi in questo momento”. Ha poi aggiunto: “Se noi ideologizziamo questa discussione entriamo in un circolo vizioso” premettendo che gli alti prezzi in bolletta dipendono dal fatto che il costo è calcolato “in modo surreale sul vettore più costoso, il gas che prima ci conveniva ma adesso il costo è impazzito”. Roberto Cingolani ha inoltre spiegato le misure attivate dal governo: “Siamo intervenuti in due modi, la prima per gli impianti rinnovabili antecedenti al 2010 che godono di incentivo fisso, per un anno abbiamo bloccato il prezzo, dando una mano. L`intervento sul gas è un po’ uno specchio. Il piccolo quantitativo di gas che produrremo non verrà venduto a prezzo di mercato ma verrà calmierato, quindi le aziende che sono nel settore energie stanno dando un contributo”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli