CALCIO, COPPE EUROPEE: STRISCIONI A SOSTEGNO DELLA PACE PRIMA DELLE GARE

La Uefa è sempre più schierata contro l’intervento armato della Russia in Ucraina. Dopo aver bandito le nazionali e le squadre di club russe da tutte le competizioni fino a nuovo avviso e dopo aver cessato il rapporto di partnership con Gazprom, negli uffici di Nyon si continua a pensare ad ulteriori soluzioni atte a porre fine allo scontro in terra ucraina.

Infatti, al momento dell’ ingresso in campo delle squadre in occasione del ritorno degli ottavi di Champions League e dell’andata degli ottavi di Europa League e Conference League i calciatori saranno accompagnati da uno striscione a favore della pace posizionato sul terreno di gioco al momento degli inni delle competizioni.

La Uefa è sempre più schierata contro l’intervento armato della Russia in Ucraina. Dopo aver bandito le nazionali e le squadre di club russe da tutte le competizioni fino a nuovo avviso e dopo aver cessato il rapporto di partnership con Gazprom, negli uffici di Nyon si continua a pensare ad ulteriori soluzioni atte a porre fine allo scontro in terra ucraina.

Infatti, al momento dell’ ingresso in campo delle squadre in occasione del ritorno degli ottavi di Champions League e dell’andata degli ottavi di Europa League e Conference League i calciatori saranno accompagnati da uno striscione a favore della pace posizionato sul terreno di gioco al momento degli inni delle competizioni.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli