Canadair, Fit-Cisl: vicino alle famiglie dei piloti deceduti

“Esprimiamo profondo cordoglio e vicinanza ai familiari per la morte dei due piloti che ieri pomeriggio erano bordo del Canadair precipitato durante un`operazione di spegnimento di un incendio nel territorio di Linguaglossa, in provincia di Catania. In attesa che la magistratura e tutti gli organismi preposti, attraverso le opportune indagini, chiariscano le cause che hanno determinato questa ennesima tragedia, ribadiamo la necessità di mantenere alta l`attenzione e non sottovalutare per nessuna ragione le questioni legate alla sicurezza. L`attività di questi lavoratori, prosegue la nota, a difesa dell`ambiente e dell`incolumità dei cittadini, è preziosa ma anche particolarmente delicata e pericolosa perché si svolge sempre in condizioni di criticità, per cui è necessario predisporre tutti gli strumenti per garantire il suo svolgimento con 0 rischi. Auspichiamo pertanto l`attivazione di un confronto urgente con la società Babcock e con tutti i livelli istituzionali interessati (MIMS, Ministero dell`Interno, Protezione Civile, Enac, ecc.) e l’attivazione di una sede permanente sulle materie della sicurezza, affinché si possano migliorare i già elevati standard di sicurezza, oltre che l`adozione di più efficaci processi per conseguire l`obiettivo incidenti zero, conclude la nota” ha scritto la Fit-Cisl in un comunicato ufficiale .

“Esprimiamo profondo cordoglio e vicinanza ai familiari per la morte dei due piloti che ieri pomeriggio erano bordo del Canadair precipitato durante un`operazione di spegnimento di un incendio nel territorio di Linguaglossa, in provincia di Catania. In attesa che la magistratura e tutti gli organismi preposti, attraverso le opportune indagini, chiariscano le cause che hanno determinato questa ennesima tragedia, ribadiamo la necessità di mantenere alta l`attenzione e non sottovalutare per nessuna ragione le questioni legate alla sicurezza. L`attività di questi lavoratori, prosegue la nota, a difesa dell`ambiente e dell`incolumità dei cittadini, è preziosa ma anche particolarmente delicata e pericolosa perché si svolge sempre in condizioni di criticità, per cui è necessario predisporre tutti gli strumenti per garantire il suo svolgimento con 0 rischi. Auspichiamo pertanto l`attivazione di un confronto urgente con la società Babcock e con tutti i livelli istituzionali interessati (MIMS, Ministero dell`Interno, Protezione Civile, Enac, ecc.) e l’attivazione di una sede permanente sulle materie della sicurezza, affinché si possano migliorare i già elevati standard di sicurezza, oltre che l`adozione di più efficaci processi per conseguire l`obiettivo incidenti zero, conclude la nota” ha scritto la Fit-Cisl in un comunicato ufficiale .

Previous articleTerroristi bianchi 
Next articleSpy Story Mps
Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli