CARBURANTI, GIOVANNINI: È PREVISTO INTERVENTO SUL COSTO CARBURANTE

In aiuto all’autotrasporto e, più in generale, alla logistica “è in previsione un intervento sul costo del carburante, ma bisogna rafforzare il comparto anche in termini di regolazione, migliorando il funzionamento di mercato per evitare che gli autotrasportatori siano schiacciati e, soprattutto, impedire che l’aumento dei costi porti all’interruzione delle catene logistiche, come sta già accadendo”.

Sono queste le parole del ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile Enrico Giovannini intervenendo in una videoconferenza all’inaugurazione alla Fiera di Verona di Let Expo 2022, rassegna dedicata ai trasporti e alla logistica. “Il governo sta mettendo assieme un pacchetto di norme per capire cosa potrebbe essere applicato subito, già questa settimana, per aiutare l’autotrasporto” ha sottolineato il ministro, concludendo che “fino a ieri sera il viceministro Bellanova ha lavorato con le associazioni di categoria per capire come poter sostenere il settore dell’autotrasporto in generale e della logistica per fronteggiare questa difficoltà enorme che abbiamo sentito dagli autotrasportatori legata alla guerra in Ucraina”.

In aiuto all’autotrasporto e, più in generale, alla logistica “è in previsione un intervento sul costo del carburante, ma bisogna rafforzare il comparto anche in termini di regolazione, migliorando il funzionamento di mercato per evitare che gli autotrasportatori siano schiacciati e, soprattutto, impedire che l’aumento dei costi porti all’interruzione delle catene logistiche, come sta già accadendo”.

Sono queste le parole del ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibile Enrico Giovannini intervenendo in una videoconferenza all’inaugurazione alla Fiera di Verona di Let Expo 2022, rassegna dedicata ai trasporti e alla logistica. “Il governo sta mettendo assieme un pacchetto di norme per capire cosa potrebbe essere applicato subito, già questa settimana, per aiutare l’autotrasporto” ha sottolineato il ministro, concludendo che “fino a ieri sera il viceministro Bellanova ha lavorato con le associazioni di categoria per capire come poter sostenere il settore dell’autotrasporto in generale e della logistica per fronteggiare questa difficoltà enorme che abbiamo sentito dagli autotrasportatori legata alla guerra in Ucraina”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli