Carolina Rey: “A Natale con la forza di ripartire”

Domani, alle 9.40 su Rai1, la vedremo nel cast del programma “Lo Zecchino di Natale”, accanto a nomi del calibro di Cristina D’avena, Paolo Belli e Simone Cristicchi. Carolina Rey, che dopo l’apprezzata conduzione della trasmissione Weekly e la recente partecipazione a Natale e quale show, traccia un bilancio dell’annata che si sta per lasciare, raccontandosi a cuore aperto a L’Identità.

 

Carolina, ti vedremo nello speciale “Lo Zecchino di Natale”. Ci regali qualche anticipazione?
Sono molto felice di prendere parte a questo speciale dello Zecchino d’Oro, una manifestazione per bambini ma che piace al pubblico di tutte le età. Io, da sempre, sono molto legata allo Zecchino, ricordo che sin da bambina non facevo altro che imparare, per poi cantarli a memoria, tutti i brani in gara. Li cantavo allora ma li canto anche oggi che sono mamma di Filippo. Nel corso di questo speciale, il pubblico mi vedrà duettare con i bravissimi bimbi del coro dell’Antoniano e spero che la magia dell’esibizione arrivi anche al pubblico che ci seguirà da casa.

 

Ti piacerebbe, un giorno, condurre lo Zecchino d’Oro?
Sarebbe un sogno. Nel corso degli anni, ho avuto la fortuna di raggiungere traguardi che mi ero prefissata. Tante bellissime opportunità che ho sempre cercato di affrontare con impegno, determinazione e professionalità. Condurre lo Zecchino d’Oro rappresenterebbe, per la mia carriera, una preziosa opportunità. Ma prima che questo desiderio si trasformi in realtà, spero di tornare a cantare allo Zecchino in compagnia del mio piccolo Filippo (sorride, ndr).

 

Per tutta l’estate hai tenuto compagnia al pubblico di Rai1 con il programma Weekly…
Un vero onore, per me che ho soltanto trentuno anni, ritrovarmi a condurre un programma così importante. Quando ho cominciato a fare questo mestiere, ormai più di dieci anni fa, non avevo mai nascosto che uno dei miei obiettivi più importanti fosse la conduzione di una trasmissione della rete ammiraglia della TV di Stato. Mi considero una privilegiata e per questo non smetterò mai di ringraziare Mamma Rai per aver creduto in me. Da parte mia, spero proprio che anche la prossima estate torni Weekly, soprattutto perché mi sono trovata talmente bene con tutta la squadra del programma. Una squadra che si è venuta a creare in corsa e che in ogni momento ha sempre saputo tenersi per mano, sostenendosi continuamente pur di raggiungere tutto assieme un buon risultato finale.
Ti abbiamo vista, qualche giorno fa, sempre su Rai1 ma in prima serata, nel programma Natale e quale show…
Mi ha fatto un certo effetto sedermi accanto ai giurati nello speciale natalizio di un programma così seguito, a cui in passato avevo partecipato come concorrente, cimentandosi nelle più disparate imitazioni. E per questo, non posso che ringraziare Carlo Conti, il padrone di casa di Tale e quale show, per avermi invitata. E in cuor mio, spero possa farlo di nuovo in futuro…

Carlo Conti, visto da vicino, com’è?
Carlo non è soltanto un professionista eccellente che in questi anni ha inanellato un successo televisivo dietro l’altro, conquistando puntualmente dei record d’ascolti. Carlo è soprattutto una persona splendida a livello umano. Questo suo invito mi ha fatta doppiamente felice, sia perché è stato emozionante tornare in un programma che mi è rimasto nel cuore ma in primis perché la mia presenza era legata alla raccolta fondi della maratona benefica Telethon. Per chi fa spettacolo, come noi, mettersi al servizio della ricerca scientifica è un dovere importantissimo.

 

Quale vorresti fosse il prossimo step della tua carriera?
Partendo dal presupposto che ho ancora tantissimi sogni nel cassetto, spero di continuare ad avere l’opportunità di misurarmi con progetti stimolanti e di qualità. Finora ho avuto la possibilità di costruire un percorso professionale che mi ha regalato tantissime soddisfazioni, di conseguenza mi auguro di continuare a percorrere questa strada…

 

Per concludere, una riflessione e un augurio sul Natale
Per me questo è un Natale di ripartenza, ho avuto tanti cambiamenti nell’ultimo anno di vita e auguro a tutti di avere sempre la forza di ripartire.

Domani, alle 9.40 su Rai1, la vedremo nel cast del programma “Lo Zecchino di Natale”, accanto a nomi del calibro di Cristina D’avena, Paolo Belli e Simone Cristicchi. Carolina Rey, che dopo l’apprezzata conduzione della trasmissione Weekly e la recente partecipazione a Natale e quale show, traccia un bilancio dell’annata che si sta per lasciare, raccontandosi a cuore aperto a L’Identità.

 

Carolina, ti vedremo nello speciale “Lo Zecchino di Natale”. Ci regali qualche anticipazione?
Sono molto felice di prendere parte a questo speciale dello Zecchino d’Oro, una manifestazione per bambini ma che piace al pubblico di tutte le età. Io, da sempre, sono molto legata allo Zecchino, ricordo che sin da bambina non facevo altro che imparare, per poi cantarli a memoria, tutti i brani in gara. Li cantavo allora ma li canto anche oggi che sono mamma di Filippo. Nel corso di questo speciale, il pubblico mi vedrà duettare con i bravissimi bimbi del coro dell’Antoniano e spero che la magia dell’esibizione arrivi anche al pubblico che ci seguirà da casa.

 

Ti piacerebbe, un giorno, condurre lo Zecchino d’Oro?
Sarebbe un sogno. Nel corso degli anni, ho avuto la fortuna di raggiungere traguardi che mi ero prefissata. Tante bellissime opportunità che ho sempre cercato di affrontare con impegno, determinazione e professionalità. Condurre lo Zecchino d’Oro rappresenterebbe, per la mia carriera, una preziosa opportunità. Ma prima che questo desiderio si trasformi in realtà, spero di tornare a cantare allo Zecchino in compagnia del mio piccolo Filippo (sorride, ndr).

 

Per tutta l’estate hai tenuto compagnia al pubblico di Rai1 con il programma Weekly…
Un vero onore, per me che ho soltanto trentuno anni, ritrovarmi a condurre un programma così importante. Quando ho cominciato a fare questo mestiere, ormai più di dieci anni fa, non avevo mai nascosto che uno dei miei obiettivi più importanti fosse la conduzione di una trasmissione della rete ammiraglia della TV di Stato. Mi considero una privilegiata e per questo non smetterò mai di ringraziare Mamma Rai per aver creduto in me. Da parte mia, spero proprio che anche la prossima estate torni Weekly, soprattutto perché mi sono trovata talmente bene con tutta la squadra del programma. Una squadra che si è venuta a creare in corsa e che in ogni momento ha sempre saputo tenersi per mano, sostenendosi continuamente pur di raggiungere tutto assieme un buon risultato finale.
Ti abbiamo vista, qualche giorno fa, sempre su Rai1 ma in prima serata, nel programma Natale e quale show…
Mi ha fatto un certo effetto sedermi accanto ai giurati nello speciale natalizio di un programma così seguito, a cui in passato avevo partecipato come concorrente, cimentandosi nelle più disparate imitazioni. E per questo, non posso che ringraziare Carlo Conti, il padrone di casa di Tale e quale show, per avermi invitata. E in cuor mio, spero possa farlo di nuovo in futuro…

Carlo Conti, visto da vicino, com’è?
Carlo non è soltanto un professionista eccellente che in questi anni ha inanellato un successo televisivo dietro l’altro, conquistando puntualmente dei record d’ascolti. Carlo è soprattutto una persona splendida a livello umano. Questo suo invito mi ha fatta doppiamente felice, sia perché è stato emozionante tornare in un programma che mi è rimasto nel cuore ma in primis perché la mia presenza era legata alla raccolta fondi della maratona benefica Telethon. Per chi fa spettacolo, come noi, mettersi al servizio della ricerca scientifica è un dovere importantissimo.

 

Quale vorresti fosse il prossimo step della tua carriera?
Partendo dal presupposto che ho ancora tantissimi sogni nel cassetto, spero di continuare ad avere l’opportunità di misurarmi con progetti stimolanti e di qualità. Finora ho avuto la possibilità di costruire un percorso professionale che mi ha regalato tantissime soddisfazioni, di conseguenza mi auguro di continuare a percorrere questa strada…

 

Per concludere, una riflessione e un augurio sul Natale
Per me questo è un Natale di ripartenza, ho avuto tanti cambiamenti nell’ultimo anno di vita e auguro a tutti di avere sempre la forza di ripartire.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli