Attualità

Chicco & Lilli, il dissing in diretta tv

di Angelo Vitale -


“Col chicco, passerà”: scherzava una canzoncina degli anni ’60. Con il Chicco nazionale, invece, non trova fine la vicenda nata dall’arrabbiatura per le parole di Lilli. Con questi nomi, sembra la storia di un fotoromanzo. E invece è lo scazzo, per ora infinito, tra due conduttori di punta de La7 di Urbano Cairo. Con Enrico Mentana, accusato da Lilli Gruber di “incontinenza” per aver sforato con il suo tg invadendo i tempi di “Otto e mezzo”. Maleducazione, sgarbo o qualunque cosa sia, dopo gli ultimi giorni anche il più sprovveduto dei telespettatori (il patron della tv e del Corriere della Sera non ne sarà proprio contentissimo) ha appreso dalla voce di “Mitraglietta” che solo per i meriti del suo telegiornale la rete si risolleva da uno share da calma piatta di un punto a nove punti in soli trenta minuti (lo precede la messa in onda di una serie tv britannica vista da poco più di 200mila persone). Per consegnare poi questa frequentazione così alta alla trasmissione che gestisce la fascia access prime time de La7.

Mentana, già ormai soprannominato “Incontinente nero” nonostante il tentativo del suo caro amico Clemente Mimun di accreditarlo come il rinato “Cavaliere nero” di proiettiana memoria a cui nessuno, lo ricorderanno tutti, deve “portare disturbo”, ha tenuto botta pure dopo la “bolla” di Urbano Cairo arrivata a richiamare i due a più miti toni.

E dopo una battutina sulla fortunata assenza di spot “contro l’incontinenza”, l’altro giorno ha elencato – invece di aggiornarci con una ultimora, per esempio, con le breaking news su Donald Trump negli Usa – il particolareggiato conteggio del minutaggio di sforamenti fatti dal suo tg ai danni della trasmissione successiva. Per ora Lilli Gruber, dopo l’incazzatura dei primi giorni, non profferisce parola. Forse avrà pensato che contribuire ad alimentare questa caciara che finisce per tracimare ogni giorno su decine di media potrebbe addirittura far arrivare questi rumors alle orecchie dello Steering Committee del Gruppo Bilderberg che ogni anno la invita alle sue conferenze. Non fiatano nemmeno Nina e Bice, i due cagnolini che accompagnano Chicco in tv. Metti che si incazza pure con loro e gli nega le crocchette.


Torna alle notizie in home

Le ultime news

Dopo la splendida cerimonia di inaugurazione di sabato 18 maggio al Magazzino 26 di Porto Vecchio a Trieste la Mostra “Da Lubiana a Trieste, la Pietra di Aurisina, del Carso e dell’Istria in Italia e nel Mondo” entra nel vivo degli eventi collaterali con l'incontro con il fotografo Lorenzo Parenzan, dal titolo
Il centro Benessere Capelli ha offerto a Francesco Facchinetti un servizio completo e personalizzato, dalla consulenza iniziale alla realizzazione del patch e all'applicazione del trattamento vero e proprio. Grazie alla competenza e all'esperienza del team di professionisti del centro, Facchinetti ha potuto godere di un'esperienza confortevole e soddisfacente, ottenendo risultati estetici eccellenti e una maggiore fiducia in se stesso.