Cinema, Leone (APA): contro finestre nelle sale cinematografiche

Giancarlo Leone, presidente dell'Associazione Produttori Audiovisivi ha quest’oggi dichiarato, in merito
alla questione delle windows, che: "Il tema delle finestre nelle sale cinematografiche non è una 'conventio
ad excludendum' come vorrebbe l'ANEC a proposito della titolarità dell'APA a intervenire nel merito. APA
rappresenta produttori di serialità la gran parte dei quali, e sono tra i principali del settore, produce anche
film e documentari. Dunque, parliamo a nome di tutti loro. Forse ANEC non era aggiornata su questa
situazione. Ora lo è. Non a caso il Ministro Franceschini ha convocato recentemente una riunione delle
associazioni più rappresentative del settore per parlare proprio del tema finestre e APA e ANEC erano
sedute una accanto all'altra ed hanno fatto le loro proposte. La verità è che si continua a trasferire solo
sul tema delle windows il dibattito sulla crisi del cinema delle sale mentre si continuano a rimuovere i
problemi connessi alla qualità della fruizione e, spesso, anche del prodotto. Credo sia il caso di riportare
al centro della discussione tutti i temi e non vedere nelle finestre una funzione salvifica che contestiamo
fermamente".

Giancarlo Leone, presidente dell'Associazione Produttori Audiovisivi ha quest’oggi dichiarato, in merito
alla questione delle windows, che: "Il tema delle finestre nelle sale cinematografiche non è una 'conventio
ad excludendum' come vorrebbe l'ANEC a proposito della titolarità dell'APA a intervenire nel merito. APA
rappresenta produttori di serialità la gran parte dei quali, e sono tra i principali del settore, produce anche
film e documentari. Dunque, parliamo a nome di tutti loro. Forse ANEC non era aggiornata su questa
situazione. Ora lo è. Non a caso il Ministro Franceschini ha convocato recentemente una riunione delle
associazioni più rappresentative del settore per parlare proprio del tema finestre e APA e ANEC erano
sedute una accanto all'altra ed hanno fatto le loro proposte. La verità è che si continua a trasferire solo
sul tema delle windows il dibattito sulla crisi del cinema delle sale mentre si continuano a rimuovere i
problemi connessi alla qualità della fruizione e, spesso, anche del prodotto. Credo sia il caso di riportare
al centro della discussione tutti i temi e non vedere nelle finestre una funzione salvifica che contestiamo
fermamente".

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli