Clima, Bellanova: necessario Commissario per emergenza idrica

Così la, Teresa Bellanova, vice ministra Infrastrutture e Mobilità sostenibili, ha quest’oggi dichiarato: “Le drammatiche immagini dell`alluvione nelle Marche, come quelle degli eventi catastrofali più recenti, obbligano a un radicale cambio di paradigma che si impone come assoluta priorità nel nostro Paese. Grazie alle risorse del Pnrr e ai Fondi nazionali l`accelerazione e la mole di investimenti determinati negli ultimi mesi, che vedono il Mims nel ruolo di coordinamento strategico nella programmazione degli interventi infrastrutturali per l`approvvigionamento idrico primario, sono rilevanti ma siamo consapevoli di come ancora siano insufficienti, ad iniziare dalla realizzazione del Piano di piccoli e medi Invasi proposto da Anbi, ribattezzato Piano Laghetti, per recuperare la risorsa acqua piovana e garantirla quando e dove mancherà”.

La vice ministra Bellanova ha poi concluso: “Serve un Commissario per l`emergenza idrica. Per questo sono sempre più convinta della necessità di ripristinare una Struttura unica di missione, esattamente come avevamo fatto con Italia Sicura, per recuperare operatività e prevenzione, sbloccare risorse e cantieri grazie a procedure semplificaste e sburocratizzate, mettere in connessione Stato centrale, struttura preposte, amministrazioni regionali e territoriali, soggetti privati”.

Così la, Teresa Bellanova, vice ministra Infrastrutture e Mobilità sostenibili, ha quest’oggi dichiarato: “Le drammatiche immagini dell`alluvione nelle Marche, come quelle degli eventi catastrofali più recenti, obbligano a un radicale cambio di paradigma che si impone come assoluta priorità nel nostro Paese. Grazie alle risorse del Pnrr e ai Fondi nazionali l`accelerazione e la mole di investimenti determinati negli ultimi mesi, che vedono il Mims nel ruolo di coordinamento strategico nella programmazione degli interventi infrastrutturali per l`approvvigionamento idrico primario, sono rilevanti ma siamo consapevoli di come ancora siano insufficienti, ad iniziare dalla realizzazione del Piano di piccoli e medi Invasi proposto da Anbi, ribattezzato Piano Laghetti, per recuperare la risorsa acqua piovana e garantirla quando e dove mancherà”.

La vice ministra Bellanova ha poi concluso: “Serve un Commissario per l`emergenza idrica. Per questo sono sempre più convinta della necessità di ripristinare una Struttura unica di missione, esattamente come avevamo fatto con Italia Sicura, per recuperare operatività e prevenzione, sbloccare risorse e cantieri grazie a procedure semplificaste e sburocratizzate, mettere in connessione Stato centrale, struttura preposte, amministrazioni regionali e territoriali, soggetti privati”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli