Clima: Stati Uniti e Cina verso la cooperazione

Gli Stati Uniti e la Cina annunciano il loro impegno a cooperare per far fronte ai problemi legati ai cambiamenti climatici. E’ quanto si legge in una dichiarazione congiunta dei due paesi che arriva dopo la visita dell’inviato speciale degli Usa per il clima, John Kerry a Shanghai in Cina e in vista del vertice mondiale sul clima previsto per il 22 aprile negli Stati Uniti.  “Gli Stati Uniti e la Cina si sono impegnati a cooperare tra loro e con altri paesi per affrontare la crisi climatica, che deve essere affrontata con la serietà e l’urgenza che richiede”, si legge in una dichiarazione congiunta degli Stati Uniti e della Cina. In particolare nella dichiarazione congiunta si parla del “rafforzamento” dell’attuazione degli Accordi di Parigi e della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Su iniziativa del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, il vertice del 22 aprile è un tentativo di allontanarsi dalle precedenti politiche ambientali portate avanti dal precedente presidente degli Usa, Donald Trump, e di rafforzare un’alleanza internazionale con “Le principali economie mondiali per affrontare la crisi climatica”. Tra gli invitati al vertice ci sono 40 leader da tutto il mondo, compreso il presidente cinese Xi Jinping. 

Giuseppe Cangemi

 

Gli Stati Uniti e la Cina annunciano il loro impegno a cooperare per far fronte ai problemi legati ai cambiamenti climatici. E’ quanto si legge in una dichiarazione congiunta dei due paesi che arriva dopo la visita dell’inviato speciale degli Usa per il clima, John Kerry a Shanghai in Cina e in vista del vertice mondiale sul clima previsto per il 22 aprile negli Stati Uniti.  “Gli Stati Uniti e la Cina si sono impegnati a cooperare tra loro e con altri paesi per affrontare la crisi climatica, che deve essere affrontata con la serietà e l’urgenza che richiede”, si legge in una dichiarazione congiunta degli Stati Uniti e della Cina. In particolare nella dichiarazione congiunta si parla del “rafforzamento” dell’attuazione degli Accordi di Parigi e della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Su iniziativa del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, il vertice del 22 aprile è un tentativo di allontanarsi dalle precedenti politiche ambientali portate avanti dal precedente presidente degli Usa, Donald Trump, e di rafforzare un’alleanza internazionale con “Le principali economie mondiali per affrontare la crisi climatica”. Tra gli invitati al vertice ci sono 40 leader da tutto il mondo, compreso il presidente cinese Xi Jinping. 

Giuseppe Cangemi

 

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli