Conzatti (Iv): ripresa economica con strategie di Draghi

 

Lo ha detto in aula la senatrice di Italia Viva e segretario della Commissione Bilancio Donatella Conzatti, in occasione del  voto sul ddl di rendiconto generale dello Stato 2021 ha dichiarato: “Il cambio di strategia vaccinale di Draghi ha permesso il superamento della crisi pandemica e delle conseguenti restrizioni, dando un forte impulso alla ripresa economica e al miglioramento dei dati macroeconomici. Averlo voluto fortemente a Palazzo Chigi è stata la salvezza per l’Italia. Il nostro paese navigava col vento in poppa, prima che Conte, Salvini e Berlusconi ne interrompessero l’azione. In questi due anni abbiamo visto quale Paese può essere l’Italia, credibile, capace, autorevole. Ci troviamo di nuovo in una fase caotica, tra proposte irrealizzabili che danneggerebbero i conti pubblici con nuovo debito e i soliti ormai intollerabili no ideologici. Oggi ancora più di ieri, Italia Viva è fiera di quanto fatto per il miglioramento dei nostri conti pubblici. Ora è fondamentale tenere la barra a dritta verso la direzione di marcia che con Draghi avevamo intrapreso, e che oltre ogni legittima diversa opinione, stava dando ottimi risultati”.

 

Lo ha detto in aula la senatrice di Italia Viva e segretario della Commissione Bilancio Donatella Conzatti, in occasione del  voto sul ddl di rendiconto generale dello Stato 2021 ha dichiarato: “Il cambio di strategia vaccinale di Draghi ha permesso il superamento della crisi pandemica e delle conseguenti restrizioni, dando un forte impulso alla ripresa economica e al miglioramento dei dati macroeconomici. Averlo voluto fortemente a Palazzo Chigi è stata la salvezza per l’Italia. Il nostro paese navigava col vento in poppa, prima che Conte, Salvini e Berlusconi ne interrompessero l’azione. In questi due anni abbiamo visto quale Paese può essere l’Italia, credibile, capace, autorevole. Ci troviamo di nuovo in una fase caotica, tra proposte irrealizzabili che danneggerebbero i conti pubblici con nuovo debito e i soliti ormai intollerabili no ideologici. Oggi ancora più di ieri, Italia Viva è fiera di quanto fatto per il miglioramento dei nostri conti pubblici. Ora è fondamentale tenere la barra a dritta verso la direzione di marcia che con Draghi avevamo intrapreso, e che oltre ogni legittima diversa opinione, stava dando ottimi risultati”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli