Coronavirus, D’Amato: 1.063 nuovi casi positivi nel Lazio

L’ assessore regionale alla sanità del Lazio, Alessio D’Amato ha reso noto quest’oggi i dati in merito alla situazione epidemiologica nella regione Lazio: “Oggi nel Lazio su 2.971 tamponi molecolari e 6.952 tamponi antigenici per un totale di 9.923 tamponi, si registrano 1.063 nuovi casi positivi (-1.088), 2 decessi (come ieri), 584 ricoverati (-22), 32 terapie intensive (come ieri) e +2.054 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e a 10,7% e i casi a Roma città sono quota 606. Il Ministero della Salute ha emanato una circolare che autorizza e raccomanda un’ulteriore dose di richiamo (quinta dose) con vaccino a mRNA bivalente per: persone over 80 anni, ospiti delle strutture residenziali per anziani rsa, over 60 con fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti (allegato 1 della circolare), Over 60 che ne facciano richiesta. Questi soggetti devono aver già ricevuto una seconda dose booster con vaccino a RNA monovalente. Per la somministrazione ulteriore devono essere trascorsi almeno 120 giorni dall’ultima somministrazione o dall’ultima infezione da Covid19 (data del test diagnostico positivo)”.

L’ assessore regionale alla sanità del Lazio, Alessio D’Amato ha reso noto quest’oggi i dati in merito alla situazione epidemiologica nella regione Lazio: “Oggi nel Lazio su 2.971 tamponi molecolari e 6.952 tamponi antigenici per un totale di 9.923 tamponi, si registrano 1.063 nuovi casi positivi (-1.088), 2 decessi (come ieri), 584 ricoverati (-22), 32 terapie intensive (come ieri) e +2.054 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e a 10,7% e i casi a Roma città sono quota 606. Il Ministero della Salute ha emanato una circolare che autorizza e raccomanda un’ulteriore dose di richiamo (quinta dose) con vaccino a mRNA bivalente per: persone over 80 anni, ospiti delle strutture residenziali per anziani rsa, over 60 con fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti (allegato 1 della circolare), Over 60 che ne facciano richiesta. Questi soggetti devono aver già ricevuto una seconda dose booster con vaccino a RNA monovalente. Per la somministrazione ulteriore devono essere trascorsi almeno 120 giorni dall’ultima somministrazione o dall’ultima infezione da Covid19 (data del test diagnostico positivo)”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli