Covid: Bill Gates e Jens Stoltenberg positivi

Entrambi presentano sintomi lievi. In passato l’attuale segretario Nato è stato direttore della Gavi Alliance, la fondazione del magnate americano che promuove vaccini.

Uno negli Stati Uniti, un altro in Belgio: entrambi positivi al Covid. Parliamo del co-fondatore di Microsoft, Bill Gates, e del segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. Nell’arco di poche ore sono risultati tutti e due contagiati dal Covid.

Tramite Twitter, Gates ha spiegato di presentare sintomi lievi e che si isolerà fino a quando non sarà di nuovo in salute. “Sono fortunato ad essere vaccinato e ad avere accesso a test e ottime cure mediche”, ha scritto. Il magnate statunitense è un acerrimo sostenitore delle campagne vaccinali contro il Covid e, più in generale, delle misure di contrasto alla pandemia. A tal proposito va ricordato che la “Gates Foundation” in ottobre ha annunciato una spesa di 120 milioni di dollari per incrementare l’accesso alle versioni generiche della pillola antivirale Covid del colosso farmaceutico Merck per le nazioni a basso reddito.

La positività di Stoltenberg è stata invece annunciata, sempre su Twitter, da una portavoce dell’Alleanza Atlantica, la quale ha precisato che anche il numero uno della Nato presenta sintomi lievi e che “nei prossimi giorni continuerà a lavorare da casa nel rispetto della normativa in vigore in Belgio”.

Tra Gates e Stoltenberg esiste un legame professionale: l’attuale segretario generale della Nato tra il 2001 e il 2005 – intervallo di tempo tra i suoi due mandati come primo ministro norvegese – è stato direttore della Gavi Alliance, la fondazione finanziata da Gates che promuove la diffusione dei vaccini a livello globale.

Entrambi presentano sintomi lievi. In passato l’attuale segretario Nato è stato direttore della Gavi Alliance, la fondazione del magnate americano che promuove vaccini.

Uno negli Stati Uniti, un altro in Belgio: entrambi positivi al Covid. Parliamo del co-fondatore di Microsoft, Bill Gates, e del segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. Nell’arco di poche ore sono risultati tutti e due contagiati dal Covid.

Tramite Twitter, Gates ha spiegato di presentare sintomi lievi e che si isolerà fino a quando non sarà di nuovo in salute. “Sono fortunato ad essere vaccinato e ad avere accesso a test e ottime cure mediche”, ha scritto. Il magnate statunitense è un acerrimo sostenitore delle campagne vaccinali contro il Covid e, più in generale, delle misure di contrasto alla pandemia. A tal proposito va ricordato che la “Gates Foundation” in ottobre ha annunciato una spesa di 120 milioni di dollari per incrementare l’accesso alle versioni generiche della pillola antivirale Covid del colosso farmaceutico Merck per le nazioni a basso reddito.

La positività di Stoltenberg è stata invece annunciata, sempre su Twitter, da una portavoce dell’Alleanza Atlantica, la quale ha precisato che anche il numero uno della Nato presenta sintomi lievi e che “nei prossimi giorni continuerà a lavorare da casa nel rispetto della normativa in vigore in Belgio”.

Tra Gates e Stoltenberg esiste un legame professionale: l’attuale segretario generale della Nato tra il 2001 e il 2005 – intervallo di tempo tra i suoi due mandati come primo ministro norvegese – è stato direttore della Gavi Alliance, la fondazione finanziata da Gates che promuove la diffusione dei vaccini a livello globale.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli