Covid, Speranza: vaccini aggiornati nei primi di settembre

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, tracciando un aggiornamento sulla tempistica per la consegna dei nuovi vaccini aggiornati alle varianti Omicron, in un’intervista a “La Stampa” ha dichiarato: “Credo che le prime forniture le avremo intorno alla prima decade di settembre. Oggi l’Ema oggi darà il primo via libera e il 5 settembre si pronuncerà l’Aifa”.

Il ministro ha poi espresso la sua opinione in merito alle tempistiche relativi agli iter autorizzativi europei: “E’ un dato di fatto che in tema di autorizzazione l’Ema è stata finora un passetto indietro rispetto a Usa e Regno Unito. Noi abbiamo sempre detto a Ema di assicurare massimo livello di sicurezza, non sono quei 7 o 10 giorni in più che fanno la differenza. Chiaramente prima arriva l’ok meglio è ma vogliamo che tutti i passi vengano fatti con massima trasparenza e sicurezza. Non abbiamo mai scambiato la velocità con la qualità”.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, tracciando un aggiornamento sulla tempistica per la consegna dei nuovi vaccini aggiornati alle varianti Omicron, in un’intervista a “La Stampa” ha dichiarato: “Credo che le prime forniture le avremo intorno alla prima decade di settembre. Oggi l’Ema oggi darà il primo via libera e il 5 settembre si pronuncerà l’Aifa”.

Il ministro ha poi espresso la sua opinione in merito alle tempistiche relativi agli iter autorizzativi europei: “E’ un dato di fatto che in tema di autorizzazione l’Ema è stata finora un passetto indietro rispetto a Usa e Regno Unito. Noi abbiamo sempre detto a Ema di assicurare massimo livello di sicurezza, non sono quei 7 o 10 giorni in più che fanno la differenza. Chiaramente prima arriva l’ok meglio è ma vogliamo che tutti i passi vengano fatti con massima trasparenza e sicurezza. Non abbiamo mai scambiato la velocità con la qualità”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli