Dal Sudafrica alla Silicon Valley l’irresistibile ascesa di Elon Musk “Essere me? Non è divertente e io non vorrei proprio esserlo”

Dopo il notevole riscontro ottenuto dalla messa in onda di “La Contessa – Il delitto dell’Olgiata”, il documentario sulla più incredibile delle storie noir del secolo scorso, quella dell’assassinio della contessa Alberica Filo della Torre, avvenuto il 10 luglio del 1991, prosegue il successo televisivo del ciclo Nove Racconta, nel quale ci si addentra nelle vite straordinarie dei personaggi più particolari e nelle storie più avvincenti.
Nove, canale fortemente in ascesa, presenta “Elon Musk – Il mondo ai miei piedi”, un biopic intimo ed esclusivo che per la prima volta racconta il magnate più chiacchierato e discusso del momento, il 21 gennaio alle 21.25 in prima tv esclusiva su Nove e disponibile in streaming su discovery+.
Si tratta di un docu-film su uno degli uomini più ricchi del pianeta, che racconta come sia arrivato dal Sud Africa fino alla Silicon Valley correndo dei rischi incredibili. Una storia enigmatica, avvincente e controversa che ripercorre i momenti chiave della sua carriera, dalle sue prime start-up tecnologiche fino a Tesla, Space X e, più recentemente, Twitter. La fama di Elon Musk è cresciuta negli ultimi anni: è uno degli uomini più ricchi del mondo che sta anche cercando di andare su Marte e, a un suo schiocco di dita, i mercati possono impennarsi o crollare.
Sono tanti gli aspetti che di lui non si conoscono: come quando, più volte, sia stato vicino alla bancarotta e quanto sia stato supportato da chi lo ha conosciuto.
Il biopic mira a far capire chi è veramente Elon Musk, a svelare aspetti sconosciuti dell’uomo del momento, unico nel suo genere. Il racconto si sviluppa attraverso filmati d’archivio inediti del suo periodo nella Silicon Valley e le interviste esclusive a lui stesso, alla mamma, sua più grande sostenitrice, a familiari, colleghi, amici intimi ma anche ai nemici.

Eccentrico, sicuro di sé, ma anche pericoloso, instabile, sconsiderato e totalmente irresponsabile sono alcuni degli aggettivi che ammiratori e detrattori usano per descriverlo e di se stesso dice: “Non pensate che sia divertente essere me; io non vorrei esserlo.” “Elon Musk – Il mondo ai miei piedi”, realizzato nel corso del 2022, della durata di tre ore, è un docufilm prodotto da 72 Films e distribuito da Fremantle. Considerata l’elevata caratura del progetto, è facile prevedere che anche in questo caso gli ascolti ottenuti saranno davvero degni di nota.

Dopo il notevole riscontro ottenuto dalla messa in onda di “La Contessa – Il delitto dell’Olgiata”, il documentario sulla più incredibile delle storie noir del secolo scorso, quella dell’assassinio della contessa Alberica Filo della Torre, avvenuto il 10 luglio del 1991, prosegue il successo televisivo del ciclo Nove Racconta, nel quale ci si addentra nelle vite straordinarie dei personaggi più particolari e nelle storie più avvincenti.
Nove, canale fortemente in ascesa, presenta “Elon Musk – Il mondo ai miei piedi”, un biopic intimo ed esclusivo che per la prima volta racconta il magnate più chiacchierato e discusso del momento, il 21 gennaio alle 21.25 in prima tv esclusiva su Nove e disponibile in streaming su discovery+.
Si tratta di un docu-film su uno degli uomini più ricchi del pianeta, che racconta come sia arrivato dal Sud Africa fino alla Silicon Valley correndo dei rischi incredibili. Una storia enigmatica, avvincente e controversa che ripercorre i momenti chiave della sua carriera, dalle sue prime start-up tecnologiche fino a Tesla, Space X e, più recentemente, Twitter. La fama di Elon Musk è cresciuta negli ultimi anni: è uno degli uomini più ricchi del mondo che sta anche cercando di andare su Marte e, a un suo schiocco di dita, i mercati possono impennarsi o crollare.
Sono tanti gli aspetti che di lui non si conoscono: come quando, più volte, sia stato vicino alla bancarotta e quanto sia stato supportato da chi lo ha conosciuto.
Il biopic mira a far capire chi è veramente Elon Musk, a svelare aspetti sconosciuti dell’uomo del momento, unico nel suo genere. Il racconto si sviluppa attraverso filmati d’archivio inediti del suo periodo nella Silicon Valley e le interviste esclusive a lui stesso, alla mamma, sua più grande sostenitrice, a familiari, colleghi, amici intimi ma anche ai nemici.

Eccentrico, sicuro di sé, ma anche pericoloso, instabile, sconsiderato e totalmente irresponsabile sono alcuni degli aggettivi che ammiratori e detrattori usano per descriverlo e di se stesso dice: “Non pensate che sia divertente essere me; io non vorrei esserlo.” “Elon Musk – Il mondo ai miei piedi”, realizzato nel corso del 2022, della durata di tre ore, è un docufilm prodotto da 72 Films e distribuito da Fremantle. Considerata l’elevata caratura del progetto, è facile prevedere che anche in questo caso gli ascolti ottenuti saranno davvero degni di nota.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli