Ddl concorrenza, Zucconi: FdI voterà contro

Riccardo Zucconi capogruppo di Fratelli d`Italia in Commissione Attività Produttive e Turismo della
Camera, è quest’oggi intervenuto in merito al ddl Concorrenza affermando: "Fratelli d`Italia voterà
contro gli articoli relativi alle concessioni balneari del ddl Concorrenza e contro il disegno di legge, se non
verranno eliminate le misure che metteranno a gara le concessioni demaniali ad uso turistico-ricreativo,
espropriando di fatto oltre 30mila aziende.
Lo abbiamo già fatto al Senato e lo faremo anche alla Camera. Per noi la coerenza su questa battaglia è
d`obbligo. Speravamo in un ripensamento in extremis, che consentisse di stralciare gli articoli sui
balneari, così come avvenuto per i tassisti su richiesta di FDI. Invece, si continua su una strada sbagliata,
inserendo questo tema in un provvedimento necessario ai fini dell`erogazione delle risorse del PNRR e
mettendo in ginocchio un`intera categoria e i suoi lavoratori. Mantenere queste disposizioni rischia di
pregiudicare azioni modificative future, che possano salvaguardare un settore strategico per la nostra
Nazione, come quello dei balneari. Rivolgiamo un appello ai colleghi di tutte le forze

Riccardo Zucconi capogruppo di Fratelli d`Italia in Commissione Attività Produttive e Turismo della
Camera, è quest’oggi intervenuto in merito al ddl Concorrenza affermando: "Fratelli d`Italia voterà
contro gli articoli relativi alle concessioni balneari del ddl Concorrenza e contro il disegno di legge, se non
verranno eliminate le misure che metteranno a gara le concessioni demaniali ad uso turistico-ricreativo,
espropriando di fatto oltre 30mila aziende.
Lo abbiamo già fatto al Senato e lo faremo anche alla Camera. Per noi la coerenza su questa battaglia è
d`obbligo. Speravamo in un ripensamento in extremis, che consentisse di stralciare gli articoli sui
balneari, così come avvenuto per i tassisti su richiesta di FDI. Invece, si continua su una strada sbagliata,
inserendo questo tema in un provvedimento necessario ai fini dell`erogazione delle risorse del PNRR e
mettendo in ginocchio un`intera categoria e i suoi lavoratori. Mantenere queste disposizioni rischia di
pregiudicare azioni modificative future, che possano salvaguardare un settore strategico per la nostra
Nazione, come quello dei balneari. Rivolgiamo un appello ai colleghi di tutte le forze

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli