DL ENERGIA, TERZONI (M5S): PUNTIAMO SULL’ EFFICIENZA E SULLE RINNOVABILI

È intervenuta quest’oggi a margine della dichiarazione di voto sulla fiducia al governo Patrizia Terzoni (M5S) dichiarando: “Il contributo migliorativo del Movimento 5 Stelle al decreto Energia all`esame della Camera è stato fondamentale. Abbiamo accelerato ed esteso la possibilità di installare impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile, abbiamo stabilito che l`Autorità di regolazione dell`energia debba rendicontare l`effettivo utilizzo delle risorse destinate a contenere gli effetti degli aumenti delle bollette di elettricità e gas e inoltre abbiamo dato vita a un`apposita Strategia nazionale contro la povertà energetica che preveda e attui misure strutturali e di lungo periodo per non lasciare indietro nessuno, anche nel diritto all`energia”.
La deputata del Movimento 5 Stelle in commissione Ambiente ha aggiunto: “Siamo consapevoli che per sostenere imprese e famiglie contro il caro energia serviranno altri sforzi, ma siamo orgogliosi di aver dato questo importante contributo al raggiungimento dell`obiettivo di ridurre la dipendenza dalle energie fossili e di puntare con decisione sull`unica fonte energetica `di pace` che conosciamo: l`efficienza e le rinnovabili”.

La politica pentastellata ha concluso: “Oggi in Aula abbiamo anche evidenziato che mancano interventi indispensabili per le comunità colpite dai terremoti e che bisogna correggere ulteriormente la rotta sul Superbonus 110% spostando in avanti la soglia del 30% dei lavori su abitazioni unifamiliari e ampliando ulteriormente le possibilità di cessione del credito. Su questi punti e su altri nodi da sciogliere con urgenza non molleremo la presa”.

È intervenuta quest’oggi a margine della dichiarazione di voto sulla fiducia al governo Patrizia Terzoni (M5S) dichiarando: “Il contributo migliorativo del Movimento 5 Stelle al decreto Energia all`esame della Camera è stato fondamentale. Abbiamo accelerato ed esteso la possibilità di installare impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile, abbiamo stabilito che l`Autorità di regolazione dell`energia debba rendicontare l`effettivo utilizzo delle risorse destinate a contenere gli effetti degli aumenti delle bollette di elettricità e gas e inoltre abbiamo dato vita a un`apposita Strategia nazionale contro la povertà energetica che preveda e attui misure strutturali e di lungo periodo per non lasciare indietro nessuno, anche nel diritto all`energia”.
La deputata del Movimento 5 Stelle in commissione Ambiente ha aggiunto: “Siamo consapevoli che per sostenere imprese e famiglie contro il caro energia serviranno altri sforzi, ma siamo orgogliosi di aver dato questo importante contributo al raggiungimento dell`obiettivo di ridurre la dipendenza dalle energie fossili e di puntare con decisione sull`unica fonte energetica `di pace` che conosciamo: l`efficienza e le rinnovabili”.

La politica pentastellata ha concluso: “Oggi in Aula abbiamo anche evidenziato che mancano interventi indispensabili per le comunità colpite dai terremoti e che bisogna correggere ulteriormente la rotta sul Superbonus 110% spostando in avanti la soglia del 30% dei lavori su abitazioni unifamiliari e ampliando ulteriormente le possibilità di cessione del credito. Su questi punti e su altri nodi da sciogliere con urgenza non molleremo la presa”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli