Dombrovskis: deboli prospettive per crescita economica

 

In occasione della conferenza stampa in seguito al Consiglio Ecofin oggi a Bruxelles Valdis Dombrovskis, vicepresidente esecutivo della Commissione, ha dichiarato: “Nella prima metà dell’anno abbiamo assistito a una crescita sorprendentemente forte: entro il secondo trimestre, tutte le economie dell’area dell’euro hanno recuperato il volume di produzione pre-Covid. Da allora, i fattori che hanno guidato questa espansione sono in gran parte svanite. L’unico punto positivo viene dai mercati del lavoro dell’Ue, che vedono restare solidi i dati sull’occupazione. Ma nel frattempo, gli shock causati dall’aggressione russa contro l’Ucraina stanno prendendo il sopravvento. Le prospettive per la crescita economica ora sembrano significativamente più deboli rispetto alle previsioni estive della Commissione, mentre l’inflazione rimarrà più alta più a lungo”.

 

In occasione della conferenza stampa in seguito al Consiglio Ecofin oggi a Bruxelles Valdis Dombrovskis, vicepresidente esecutivo della Commissione, ha dichiarato: “Nella prima metà dell’anno abbiamo assistito a una crescita sorprendentemente forte: entro il secondo trimestre, tutte le economie dell’area dell’euro hanno recuperato il volume di produzione pre-Covid. Da allora, i fattori che hanno guidato questa espansione sono in gran parte svanite. L’unico punto positivo viene dai mercati del lavoro dell’Ue, che vedono restare solidi i dati sull’occupazione. Ma nel frattempo, gli shock causati dall’aggressione russa contro l’Ucraina stanno prendendo il sopravvento. Le prospettive per la crescita economica ora sembrano significativamente più deboli rispetto alle previsioni estive della Commissione, mentre l’inflazione rimarrà più alta più a lungo”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli