Education e innovation: accordo Intesa SanPaolo – H-FARM

Da H-FARM e Intesa Sanpaolo arriva un accordo per promuovere tra i giovani della “generazione Z” una conoscenza più approfondita e diffusa dei temi di innovazione, attraverso diversi progetti di formazione innovativa in ambito ‘Education’ legati a competenze oggi sempre più richieste anche in banca come intelligenza artificiale, cyber security, analisi dei dati, trasformazione digitale ma anche argomenti di interesse collettivo come l’uso più consapevole e responsabile delle nuove tecnologie.

Intesa Sanpaolo (il più grande gruppo bancario italiano) sosterrà inoltre una cattedra sul tema “Digital Finance for Inclusion and Sustainability” in ambito FinTech all’interno dell’H-FARM College, l’istituto di alta formazione del Campus. La collaborazione rientra nell’impegno ESG del Gruppo per favorire l’inclusione educativa e l’occupabilità dei giovani.

Le sinergie tra il Gruppo bancario e la piattaforma di innovazione nata 17 anni fa alle porte di Venezia, il più importante polo di innovazione in Europa, si esprimeranno anche nella collaborazione per molteplici iniziative, tra cui sondaggi che coinvolgeranno la community H-Farm, un hackathon e altre occasioni come la partecipazione a Tech For Lunch, il format di eventi online in pausa pranzo, e FutureShots, il festival dell’innovazione di H-FARM in programma a ottobre 2022.

Riccardo Donadon, ad di H-FARM dice che “Questa collaborazione è più di un accordo, è un’operazione dal forte impatto sociale che vedrà diverse iniziative rivolte non solo agli studenti, ma a tutto il bacino di famiglie, startupper, professionisti e tech-entusiast che gravitano intorno al nostro Campus. Grazie a Intesa Sanpaolo per il supporto al nostro progetto”.

“Innovazione e trasformazione green sono temi centrali per Intesa Sanpaolo, quanto l’impegno nei confronti dei giovani, in particolare attraverso il sostegno ad attività di formazione di nuove competenze in grado di avvicinarli al mondo del lavoro. – sottolinea Francesca Nieddu, direttore regionale Veneto Est e Friuli Venezia Giulia Intesa Sanpaolo – Siamo lieti di poter contribuire alle iniziative messe in campo da H-Farm, con cui collaboriamo da tempo, per divulgare in modo competente e responsabile temi sempre più centrali per la crescita sociale ed economica dei territori.

Giovani, nativi digitali, esperti di metaverso e Twitch, attenti alla sostenibilità e alla gestione del risparmio: i ragazzi e le ragazze che oggi frequentano gli ultimi anni del liceo o l’università stanno contribuendo in maniera dirompente a trasformare le aziende e i loro business model. Dalla mobilità alla moda, dalla formazione all’automotive, tutti i settori sono chiamati a rispondere a questa nuova sfida “generazionale” che, in Italia, si esprime materialmente in quello che è l’ecosistema di H-FARM, la piattaforma di innovazione che a Ca’ Tron (TV) ha unito nel suo Campus di 51 ettari due settori oggi più che mai complementari tra loro: business ed education.

Da H-FARM e Intesa Sanpaolo arriva un accordo per promuovere tra i giovani della “generazione Z” una conoscenza più approfondita e diffusa dei temi di innovazione, attraverso diversi progetti di formazione innovativa in ambito ‘Education’ legati a competenze oggi sempre più richieste anche in banca come intelligenza artificiale, cyber security, analisi dei dati, trasformazione digitale ma anche argomenti di interesse collettivo come l’uso più consapevole e responsabile delle nuove tecnologie.

Intesa Sanpaolo (il più grande gruppo bancario italiano) sosterrà inoltre una cattedra sul tema “Digital Finance for Inclusion and Sustainability” in ambito FinTech all’interno dell’H-FARM College, l’istituto di alta formazione del Campus. La collaborazione rientra nell’impegno ESG del Gruppo per favorire l’inclusione educativa e l’occupabilità dei giovani.

Le sinergie tra il Gruppo bancario e la piattaforma di innovazione nata 17 anni fa alle porte di Venezia, il più importante polo di innovazione in Europa, si esprimeranno anche nella collaborazione per molteplici iniziative, tra cui sondaggi che coinvolgeranno la community H-Farm, un hackathon e altre occasioni come la partecipazione a Tech For Lunch, il format di eventi online in pausa pranzo, e FutureShots, il festival dell’innovazione di H-FARM in programma a ottobre 2022.

Riccardo Donadon, ad di H-FARM dice che “Questa collaborazione è più di un accordo, è un’operazione dal forte impatto sociale che vedrà diverse iniziative rivolte non solo agli studenti, ma a tutto il bacino di famiglie, startupper, professionisti e tech-entusiast che gravitano intorno al nostro Campus. Grazie a Intesa Sanpaolo per il supporto al nostro progetto”.

“Innovazione e trasformazione green sono temi centrali per Intesa Sanpaolo, quanto l’impegno nei confronti dei giovani, in particolare attraverso il sostegno ad attività di formazione di nuove competenze in grado di avvicinarli al mondo del lavoro. – sottolinea Francesca Nieddu, direttore regionale Veneto Est e Friuli Venezia Giulia Intesa Sanpaolo – Siamo lieti di poter contribuire alle iniziative messe in campo da H-Farm, con cui collaboriamo da tempo, per divulgare in modo competente e responsabile temi sempre più centrali per la crescita sociale ed economica dei territori.

Giovani, nativi digitali, esperti di metaverso e Twitch, attenti alla sostenibilità e alla gestione del risparmio: i ragazzi e le ragazze che oggi frequentano gli ultimi anni del liceo o l’università stanno contribuendo in maniera dirompente a trasformare le aziende e i loro business model. Dalla mobilità alla moda, dalla formazione all’automotive, tutti i settori sono chiamati a rispondere a questa nuova sfida “generazionale” che, in Italia, si esprime materialmente in quello che è l’ecosistema di H-FARM, la piattaforma di innovazione che a Ca’ Tron (TV) ha unito nel suo Campus di 51 ettari due settori oggi più che mai complementari tra loro: business ed education.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli