Elezioni, Bonelli: in elettorato centrosinistra a disagio

 

Lo ha detto il, Angelo Bonelli, coportavoce di Europa Verde, ha dichiarato: “L’accordo di ieri con Calenda, con quel profilo programmatico, con quella impostazione, non tanto sposta il baricentro, ma non parla più, dal nostro punto di vista, a quel popolo di centrosinistra in cui il disagio è profondo, anche da personalità importanti del Pd e non solo, da cui sto ricevendo molte telefonate. Noi dobbiamo parlare di temi come la giustizia sociale e climatica che non possono essere derubricati con una clava come fatto da Calenda”.
In merito alla possibilità di lasciare a cuore leggero 14 seggi uninominali al centrodestra ha affermato: “Assolutamente no, ma l’accordo non è già nei fatti. Essere definito accozzaglia o frattaglia non è un modo intelligente per stare insieme. L’elettorato di centrosinistra è molto a disagio” .

 

Lo ha detto il, Angelo Bonelli, coportavoce di Europa Verde, ha dichiarato: “L’accordo di ieri con Calenda, con quel profilo programmatico, con quella impostazione, non tanto sposta il baricentro, ma non parla più, dal nostro punto di vista, a quel popolo di centrosinistra in cui il disagio è profondo, anche da personalità importanti del Pd e non solo, da cui sto ricevendo molte telefonate. Noi dobbiamo parlare di temi come la giustizia sociale e climatica che non possono essere derubricati con una clava come fatto da Calenda”.
In merito alla possibilità di lasciare a cuore leggero 14 seggi uninominali al centrodestra ha affermato: “Assolutamente no, ma l’accordo non è già nei fatti. Essere definito accozzaglia o frattaglia non è un modo intelligente per stare insieme. L’elettorato di centrosinistra è molto a disagio” .

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli