Elezioni, Di Maio: fondamentale il rispetto reciproco per una coalizione

 

Luigi Di Maio, capo politico di Impegno Civico e ministro degli Esteri, ha quest’oggi reso noto con un comunicato che: “Impegno Civico vuole costruire, è una comunità fatta di persone determinate, pazienti, pronte a dare il massimo, ma la nostra comunità pretende rispetto e parità di trattamento. Altrimenti viene meno il principio fondante di una coalizione. Nelle coalizioni deve prevalere il rispetto reciproco, verso tutti coloro che ne fanno parte. Sin dall`inizio, abbiamo avuto l`obiettivo di costruire una coalizione compatta e omogenea per fermare la deriva estremista rappresentata dai partiti che, per interessi personali, hanno fatto cadere il governo. Lo hanno fatto infischiandosene dell`emergenza economica nazionale, dell’inflazione record e dei costi del carrello della spesa che continuano ad aumentare, colpendo così le tasche delle famiglie italiane. È opportuno, dunque, non perdere di vista l`obiettivo, anche per evitare di mandare al governo partiti che rischiano di portare l`Italia fuori dalla sua collocazione Euro-Atlantica”.

Di Maio ha poi terminato: “Continuiamo a porci con uno spirito costruttivo: quello di chi vuole dar vita a una coalizione che risponda agli interessi del Paese e non agli interessi del singolo partito. E per delineare questa coalizione bisogna correre e procedere a passo spedito perché adesso c`è poco tempo e si rischia solamente di lasciare il campo d`azione a chi ha causato la caduta del governo Draghi”.

 

Luigi Di Maio, capo politico di Impegno Civico e ministro degli Esteri, ha quest’oggi reso noto con un comunicato che: “Impegno Civico vuole costruire, è una comunità fatta di persone determinate, pazienti, pronte a dare il massimo, ma la nostra comunità pretende rispetto e parità di trattamento. Altrimenti viene meno il principio fondante di una coalizione. Nelle coalizioni deve prevalere il rispetto reciproco, verso tutti coloro che ne fanno parte. Sin dall`inizio, abbiamo avuto l`obiettivo di costruire una coalizione compatta e omogenea per fermare la deriva estremista rappresentata dai partiti che, per interessi personali, hanno fatto cadere il governo. Lo hanno fatto infischiandosene dell`emergenza economica nazionale, dell’inflazione record e dei costi del carrello della spesa che continuano ad aumentare, colpendo così le tasche delle famiglie italiane. È opportuno, dunque, non perdere di vista l`obiettivo, anche per evitare di mandare al governo partiti che rischiano di portare l`Italia fuori dalla sua collocazione Euro-Atlantica”.

Di Maio ha poi terminato: “Continuiamo a porci con uno spirito costruttivo: quello di chi vuole dar vita a una coalizione che risponda agli interessi del Paese e non agli interessi del singolo partito. E per delineare questa coalizione bisogna correre e procedere a passo spedito perché adesso c`è poco tempo e si rischia solamente di lasciare il campo d`azione a chi ha causato la caduta del governo Draghi”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli