Elezioni, Rosato (IV): in politica la coerenza è indispensabile

 

Ettore Rosato, presidente di Italia Viva, ai microfoni del Tg4 ha dichiarato: “Su una cosa siamo paradossalmente d`accordo con Conte e Calenda, che ha definito, prima di entrarci, quella della sinistra un`ammucchiata. Le leggi maggioritarie sono presenti in questo Paese dal 1994, ma le coalizioni si sono sempre costruite intorno a un programma. Questa volta invece Letta ha scritto paradossalmente un programma con Calenda in cui si fanno i rigassificatori, e ne ha scritto un altro con Fratoianni dove i rigassificatori si smontano. Questo è il programma del non fare nulla, tutto il contrario di quello di cui ha bisogno questo paese. Porteremo le ragioni di quei milioni di italiani che si aspettano di avere al governo persone serie e in grado di lavorare sui contenuti e progetti già avviati dal governo Draghi, da portare avanti per il bene dei nostri figli e del nostro Paese. La coerenza in politica è indispensabile, soprattutto quando ci si presenta alle elezioni e si deve governare per i prossimi 5 anni.  In politica bisogna misurarsi con le idee, programmi e progetti e non si possono inventare le cose come ha fatto Calenda. Ha portato la Gelmini in Azione per farla alleare con Fratoianni e Bonelli? Non mi sembra una scelta che abbia nulla di politica, è solo una caccia alla trattiva sui seggi”.

 

Ettore Rosato, presidente di Italia Viva, ai microfoni del Tg4 ha dichiarato: “Su una cosa siamo paradossalmente d`accordo con Conte e Calenda, che ha definito, prima di entrarci, quella della sinistra un`ammucchiata. Le leggi maggioritarie sono presenti in questo Paese dal 1994, ma le coalizioni si sono sempre costruite intorno a un programma. Questa volta invece Letta ha scritto paradossalmente un programma con Calenda in cui si fanno i rigassificatori, e ne ha scritto un altro con Fratoianni dove i rigassificatori si smontano. Questo è il programma del non fare nulla, tutto il contrario di quello di cui ha bisogno questo paese. Porteremo le ragioni di quei milioni di italiani che si aspettano di avere al governo persone serie e in grado di lavorare sui contenuti e progetti già avviati dal governo Draghi, da portare avanti per il bene dei nostri figli e del nostro Paese. La coerenza in politica è indispensabile, soprattutto quando ci si presenta alle elezioni e si deve governare per i prossimi 5 anni.  In politica bisogna misurarsi con le idee, programmi e progetti e non si possono inventare le cose come ha fatto Calenda. Ha portato la Gelmini in Azione per farla alleare con Fratoianni e Bonelli? Non mi sembra una scelta che abbia nulla di politica, è solo una caccia alla trattiva sui seggi”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli