Enel, Starace: proseguiamo con investimenti green

 

È quest’oggi intervenuto il  Ceo del gruppo Enel, Francesco Starace, dichiarando: “I risultati dei primi nove mesi del 2022 dimostrano la resilienza del gruppo Enel, che, grazie alla robustezza del proprio modello di business integrato e alla sua diversificazione geografica, conferma la previsione di Ebitda ordinario per il 2022 nonostante l’avverso contesto geopolitico, energetico ed economico. Proseguiamo i nostri investimenti nelle rinnovabili e nelle reti  per accelerare la transizione verso fonti di energia sempre più sostenibili e favorire l’indipendenza energetica nei Paesi in cui operiamo, contribuendo a ridurre la volatilità dei prezzi a tutela dei clienti finali. La positiva evoluzione della performance operativa, la nostra solidità finanziaria e il piano di semplificazione societaria in atto ci consentono di guardare con ottimismo agli obiettivi futuri, anche in previsione del perdurare di un quadro generale complesso.
Sulla base di queste premesse, confermiamo la nostra politica di remunerazione degli azionisti per il 2022, che prevede un dividendo complessivo di 0,40 euro per azione, con un acconto in crescita del 5,3% rispetto a quello distribuito lo scorso gennaio.”

 

È quest’oggi intervenuto il  Ceo del gruppo Enel, Francesco Starace, dichiarando: “I risultati dei primi nove mesi del 2022 dimostrano la resilienza del gruppo Enel, che, grazie alla robustezza del proprio modello di business integrato e alla sua diversificazione geografica, conferma la previsione di Ebitda ordinario per il 2022 nonostante l’avverso contesto geopolitico, energetico ed economico. Proseguiamo i nostri investimenti nelle rinnovabili e nelle reti  per accelerare la transizione verso fonti di energia sempre più sostenibili e favorire l’indipendenza energetica nei Paesi in cui operiamo, contribuendo a ridurre la volatilità dei prezzi a tutela dei clienti finali. La positiva evoluzione della performance operativa, la nostra solidità finanziaria e il piano di semplificazione societaria in atto ci consentono di guardare con ottimismo agli obiettivi futuri, anche in previsione del perdurare di un quadro generale complesso.
Sulla base di queste premesse, confermiamo la nostra politica di remunerazione degli azionisti per il 2022, che prevede un dividendo complessivo di 0,40 euro per azione, con un acconto in crescita del 5,3% rispetto a quello distribuito lo scorso gennaio.”

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli