Energia, Codacons: +60% a ottobre insostenibile per famiglie e imprese

Secondo il Codacons, commentando le stime di Nomisma Energia un incremento del 60% nel mese di ottobre sarebbe una grandissimo problema per le famiglie italiane e porterebbe migliaia di negozi e attività verso la chiusura.
“Già oggi e senza contare i rincari che scatteranno nell`ultimo trimestre del 2022, una famiglia media si ritrova a spendere per l`energia elettrica circa il doppio rispetto a quanto pagato con le bollette del 2020. In due anni la bolletta media della luce è infatti aumentata di circa 500 euro a causa dei forti incrementi delle tariffe. Un rincaro delle tariffe del 60% darebbe il colpo di grazia alle famiglie in difficoltà, e renderebbe insostenibile la spesa per l`energia per migliaia e migliaia di imprese ed esercizi commerciali, portando le attività al default con effetti diretti sull`occupazione Per tale motivo riteniamo che il prossimo Governo non abbia atra strada che quella del tetto massimo ai prezzi dell`energia”. Queste le parole del Presidente del Codacons Carlo Rienzi.

Secondo il Codacons, commentando le stime di Nomisma Energia un incremento del 60% nel mese di ottobre sarebbe una grandissimo problema per le famiglie italiane e porterebbe migliaia di negozi e attività verso la chiusura.
“Già oggi e senza contare i rincari che scatteranno nell`ultimo trimestre del 2022, una famiglia media si ritrova a spendere per l`energia elettrica circa il doppio rispetto a quanto pagato con le bollette del 2020. In due anni la bolletta media della luce è infatti aumentata di circa 500 euro a causa dei forti incrementi delle tariffe. Un rincaro delle tariffe del 60% darebbe il colpo di grazia alle famiglie in difficoltà, e renderebbe insostenibile la spesa per l`energia per migliaia e migliaia di imprese ed esercizi commerciali, portando le attività al default con effetti diretti sull`occupazione Per tale motivo riteniamo che il prossimo Governo non abbia atra strada che quella del tetto massimo ai prezzi dell`energia”. Queste le parole del Presidente del Codacons Carlo Rienzi.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli