Energie per Crescere: con Enel e Elis, al lavoro 5.500 giovani

Promuovere un processo formativo diffuso su tutto il territorio nazionale e creare un bacino di professionisti a disposizione della rete di imprese fornitrici di Enel. Sono questi, gli obiettivi di “Energie per Crescere”, il programma avviato da Enel, in collaborazione con l’ente di formazione Elis, per inserire nel mondo del lavoro circa 5.500 giovani entro i prossimi due anni.

 

“La transizione energetica – annuncia Nicola Lanzetta, direttore Enel Italia – può generare opportunità di crescita per il Paese, ed è fondamentale coinvolgere le nuove generazioni. Insieme a un partner d’eccellenza come Elis vogliamo favorire l’incontro tra la formazione e il mondo del lavoro, attraverso programmi specifici costruiti sulle esigenze delle imprese che operano con Enel in tutta Italia per gestire reti elettriche sempre più smart e digitali”.

 

Comune tra Enel ed Elis, la considerazione che lo sviluppo di infrastrutture sempre più elettrificate e “carbon free” richieda nuove professionalità, dotate di competenze specifiche. E che il fattore umano sia l’elemento cardine da cui dipende il raggiungimento degli obiettivi di transizione energetica e transizione ecologica che attendono il Paese nei prossimi anni.

 

“In diversi settori – osserva Pietro Cum, amministratore delegato di Elis – registriamo una forte richiesta delle aziende di formare nuove figure operative. Gli obiettivi d’innovazione del Paese rilanciano la centralità della formazione professionale da cui il sistema formativo italiano si è un po’ distratto negli ultimi decenni. La collaborazione tra enti di formazione e aziende è in questo caso fondamentale e progettare percorsi con un operatore globale come Enel significa garantire ai giovani non solo qualità della didattica ma anche delle loro future condizioni di lavoro”.

 

“Energie per Crescere” nasce per rispondere al fabbisogno di tecnici della rete da impiegare in ruoli operativi, con particolare focus su attività relative alla gestione delle reti elettriche (tirafili, giuntista cavi, montatore di cabine secondarie e PTP, operatore sotto tensione BT). Le richieste di personale da parte delle aziende che aderiscono al programma verranno sistematizzate per aree geografiche e nella fase di selezione, gestita da alcune delle maggiori agenzie per il lavoro, i candidati potranno valutare la sede di occupazione proposta.

 

Per questo, Elis coordinerà l’iniziativa per la selezione, la formazione e l’individuazione dei percorsi professionali, che consentiranno ai candidati di essere assunti in una delle aziende partner di Enel con un contratto a tempo determinato di 6 mesi o superiore e con possibilità di prosecuzione. L’inserimento in azienda sarà preceduto da 5 settimane di formazione presso istituti certificati da Accredia e i partecipanti riceveranno un rimborso anche per l’attività di formazione.

Promuovere un processo formativo diffuso su tutto il territorio nazionale e creare un bacino di professionisti a disposizione della rete di imprese fornitrici di Enel. Sono questi, gli obiettivi di “Energie per Crescere”, il programma avviato da Enel, in collaborazione con l’ente di formazione Elis, per inserire nel mondo del lavoro circa 5.500 giovani entro i prossimi due anni.

 

“La transizione energetica – annuncia Nicola Lanzetta, direttore Enel Italia – può generare opportunità di crescita per il Paese, ed è fondamentale coinvolgere le nuove generazioni. Insieme a un partner d’eccellenza come Elis vogliamo favorire l’incontro tra la formazione e il mondo del lavoro, attraverso programmi specifici costruiti sulle esigenze delle imprese che operano con Enel in tutta Italia per gestire reti elettriche sempre più smart e digitali”.

 

Comune tra Enel ed Elis, la considerazione che lo sviluppo di infrastrutture sempre più elettrificate e “carbon free” richieda nuove professionalità, dotate di competenze specifiche. E che il fattore umano sia l’elemento cardine da cui dipende il raggiungimento degli obiettivi di transizione energetica e transizione ecologica che attendono il Paese nei prossimi anni.

 

“In diversi settori – osserva Pietro Cum, amministratore delegato di Elis – registriamo una forte richiesta delle aziende di formare nuove figure operative. Gli obiettivi d’innovazione del Paese rilanciano la centralità della formazione professionale da cui il sistema formativo italiano si è un po’ distratto negli ultimi decenni. La collaborazione tra enti di formazione e aziende è in questo caso fondamentale e progettare percorsi con un operatore globale come Enel significa garantire ai giovani non solo qualità della didattica ma anche delle loro future condizioni di lavoro”.

 

“Energie per Crescere” nasce per rispondere al fabbisogno di tecnici della rete da impiegare in ruoli operativi, con particolare focus su attività relative alla gestione delle reti elettriche (tirafili, giuntista cavi, montatore di cabine secondarie e PTP, operatore sotto tensione BT). Le richieste di personale da parte delle aziende che aderiscono al programma verranno sistematizzate per aree geografiche e nella fase di selezione, gestita da alcune delle maggiori agenzie per il lavoro, i candidati potranno valutare la sede di occupazione proposta.

 

Per questo, Elis coordinerà l’iniziativa per la selezione, la formazione e l’individuazione dei percorsi professionali, che consentiranno ai candidati di essere assunti in una delle aziende partner di Enel con un contratto a tempo determinato di 6 mesi o superiore e con possibilità di prosecuzione. L’inserimento in azienda sarà preceduto da 5 settimane di formazione presso istituti certificati da Accredia e i partecipanti riceveranno un rimborso anche per l’attività di formazione.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli