F1 TEST BARCELLONA, NORRIS DAVANTI ALLE DUE FERRARI

È Lando Norris al volante della McLaren a siglare il miglior tempo nella prima giornata di test invernali della Formula 1 sul circuito di Montmelò, ma le Ferrari sono lì, con Leclerc secondo e Sainz terzo. Il pilota inglese in 1’19″568 e 103 giri all’attivo ha avuto la meglio nell’ultima mezz’ora di prove con la Ferrari in testa per quasi tutta la sessione. Charles Leclerc ha realizzato il suo miglior tempo al mattino (1’20″165) davanti al compagno di scuderia Carlos Sainz (1’20″416) in pista nel pomeriggio. In casa Mercedes quarto Russell in 1’20″784, meglio di Hamilton, quinto in 1’20″929, mentre il neo campione del mondo Max Verstappen al volante della Red Bull ha chiuso con il nono tempo (1’22″246). Bene l’ex Ferrari Vettel autore del sesto tempo con la Aston Martin (1’21″276). Ottavo tempo per la Alpine di Fernando Alonso (1’21″746), mentre è decima l’Alfa Romeo del finlandese Bottas (1’22″572). Dodicesimo Mick Schumacher su Haas (1’22″962).

È Lando Norris al volante della McLaren a siglare il miglior tempo nella prima giornata di test invernali della Formula 1 sul circuito di Montmelò, ma le Ferrari sono lì, con Leclerc secondo e Sainz terzo. Il pilota inglese in 1’19″568 e 103 giri all’attivo ha avuto la meglio nell’ultima mezz’ora di prove con la Ferrari in testa per quasi tutta la sessione. Charles Leclerc ha realizzato il suo miglior tempo al mattino (1’20″165) davanti al compagno di scuderia Carlos Sainz (1’20″416) in pista nel pomeriggio. In casa Mercedes quarto Russell in 1’20″784, meglio di Hamilton, quinto in 1’20″929, mentre il neo campione del mondo Max Verstappen al volante della Red Bull ha chiuso con il nono tempo (1’22″246). Bene l’ex Ferrari Vettel autore del sesto tempo con la Aston Martin (1’21″276). Ottavo tempo per la Alpine di Fernando Alonso (1’21″746), mentre è decima l’Alfa Romeo del finlandese Bottas (1’22″572). Dodicesimo Mick Schumacher su Haas (1’22″962).

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli

Squalo bianco

Il lato sinistro di Giuseppi

Lega Sud

Sorpresa il partito del Nord

Il ministro Fedriga