Gas, Unione consumatori: bollette mensile grande passo in avanti

Il responsabile del settore energia dell’Unione nazionale consumatori, Marco Vignola, ha commentato così la possibilità che d’ora in avanti le famiglie avranno di ricevere bollette del gas mensili e non più bimestrali: “Ora, grazie a noi, sarà possibile avere anche nel mercato tutelato del gas fatture mensili, invece che bimestrali. Un passo avanti molto importante per evitare bollette insostenibili per le famiglie o possibili conguagli esagerati”. L’Unc sottolinea anche come non sia stata “recepita, invece, la proposta che il prezzo del Gas sia stimato ex ante mensilmente. Questo vuol dire che giovedì, in occasione dell’aggiornamento dei prezzi del mercato tutelato ci sarà solo il nuovo prezzo della luce, ma non quello del gas che, per il mese di ottobre, sarà reso noto da Arera solo ex post, entro il secondo giorno lavorativo del mese di novembre”.
“A differenza di altre associazioni, l’Unc condivide la nuova metodologia di definizione del prezzo di Arera, perché in tal modo si potrà evitare di far pagare ai consumatori il prezzo folle del gas avuto nel mese di agosto che avrebbe mandato definitivamente in tilt i bilanci delle famiglie, e si potrà beneficiare di un immediato trasferimento degli effetti di eventuali iniziative nazionali ed europee. La nuova stima, infatti, sarà fatta sui prezzi del mese di fatturazione, ossia fattura di ottobre e prezzo Psv di ottobre” ha terminato Vignola.

Il responsabile del settore energia dell’Unione nazionale consumatori, Marco Vignola, ha commentato così la possibilità che d’ora in avanti le famiglie avranno di ricevere bollette del gas mensili e non più bimestrali: “Ora, grazie a noi, sarà possibile avere anche nel mercato tutelato del gas fatture mensili, invece che bimestrali. Un passo avanti molto importante per evitare bollette insostenibili per le famiglie o possibili conguagli esagerati”. L’Unc sottolinea anche come non sia stata “recepita, invece, la proposta che il prezzo del Gas sia stimato ex ante mensilmente. Questo vuol dire che giovedì, in occasione dell’aggiornamento dei prezzi del mercato tutelato ci sarà solo il nuovo prezzo della luce, ma non quello del gas che, per il mese di ottobre, sarà reso noto da Arera solo ex post, entro il secondo giorno lavorativo del mese di novembre”.
“A differenza di altre associazioni, l’Unc condivide la nuova metodologia di definizione del prezzo di Arera, perché in tal modo si potrà evitare di far pagare ai consumatori il prezzo folle del gas avuto nel mese di agosto che avrebbe mandato definitivamente in tilt i bilanci delle famiglie, e si potrà beneficiare di un immediato trasferimento degli effetti di eventuali iniziative nazionali ed europee. La nuova stima, infatti, sarà fatta sui prezzi del mese di fatturazione, ossia fattura di ottobre e prezzo Psv di ottobre” ha terminato Vignola.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli