Giochi 2024, Cio favorirà il risparmio

Il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) ha quest’oggi reso noto di essere “rassicurato” in merito alle Olimpiadi di Parigi in seguito ai tre giorni di incontri con il comitato organizzatore e rappresentanti statali e si è detto disponibile a mostrare “flessibilità” per aiutare a fare risparmi.

Il presidente dell’organismo di coordinamento del Cio, Pierre-Olivier Beckers, ha affermato che l’organizzazione è al fianco del presidente del comitato organizzatore (Cojo) Tony Estanguet, a due anni dall’inizio della rassegna. Mentre il Cojo deve assolutamente risparmiare in quanto colpito dall’inflazione, il Cio “mostrerà flessibilità”, ha dichiarato in una conferenza stampa tenutasi nella sede del Cojo.

Quest’ultimo sostiene che una riduzione delle specifiche del Cio permetterebbe di risparmiare denaro. Il ministro dello Sport e delle Olimpiadi, Amelie Oudéa-Castéra, si è pronunciata in questa direzione il giorno precedente di fronte ai membri Cio. Questo porta, ad esempio, a prendere possesso degli impianti più tardi del previsto o raggruppare i trasporti. Una possibile “estensione” finanziaria del Cio “non è all’ordine del giorno”, ha aggiunto Beckers, che si è detto “non preoccupato” in merito alle partnership.

Il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) ha quest’oggi reso noto di essere “rassicurato” in merito alle Olimpiadi di Parigi in seguito ai tre giorni di incontri con il comitato organizzatore e rappresentanti statali e si è detto disponibile a mostrare “flessibilità” per aiutare a fare risparmi.

Il presidente dell’organismo di coordinamento del Cio, Pierre-Olivier Beckers, ha affermato che l’organizzazione è al fianco del presidente del comitato organizzatore (Cojo) Tony Estanguet, a due anni dall’inizio della rassegna. Mentre il Cojo deve assolutamente risparmiare in quanto colpito dall’inflazione, il Cio “mostrerà flessibilità”, ha dichiarato in una conferenza stampa tenutasi nella sede del Cojo.

Quest’ultimo sostiene che una riduzione delle specifiche del Cio permetterebbe di risparmiare denaro. Il ministro dello Sport e delle Olimpiadi, Amelie Oudéa-Castéra, si è pronunciata in questa direzione il giorno precedente di fronte ai membri Cio. Questo porta, ad esempio, a prendere possesso degli impianti più tardi del previsto o raggruppare i trasporti. Una possibile “estensione” finanziaria del Cio “non è all’ordine del giorno”, ha aggiunto Beckers, che si è detto “non preoccupato” in merito alle partnership.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli