Giovani talenti al Sud: Deloitte Consulting ne assume oltre 300

La transizione digitale può rafforzare il Sud, contribuendo a valorizzare i giovani talenti che possono essere impegnati per le nuove professioni. Deloitte Consulting inaugura la nuova sede di Napoli e entro il 2025 punta a raddoppiare la presenza sul territorio, con 650 persone e oltre 325 nuove assunzioni.

“Attrarre sempre più giovani talenti al Sud, contribuire alla trasformazione digitale del Mezzogiorno, offrire un’esperienza formativa di alto profilo. In questo contesto s’inseriscono i nostri sforzi per consolidare la presenza di Deloitte a Napoli e in Campania. In una fase delicata come quella attuale bisogna offrire brillanti prospettive che facciano da acceleratore per competitività e crescita, affinché le nuove generazioni siano pronte di fronte alle esigenze del mercato del lavoro del futuro”. Così spiega l’iniziativa Alessandro Mercuri, ad di Deloitte Consulting, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede del network situata all’interno dell’area aeroportuale di Capodichino a Napoli, a cui ha preso parte anche il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi.

Ora, nella sede ci sono 325 persone, di cui oltre 100 provenienti da Digita, l’Academy promossa dall’Università degli Studi di Napoli Federico II  proprio in collaborazione con Deloitte Digital. Il proposito è arrivare a quota 650 persone entro i prossimi tre anni.

“Il nostro Paese – sostiene Mercuri – deve accelerare per colmare il gap di competenze digitali rispetto alle altre principali realtà europee. Per farlo bisogna puntare sui giovani, avvicinarli alle conoscenze tecnico-scientifiche e investire sulla formazione STEM per non rischiare di restare indietro rispetto ai settori strategici del prossimo futuro. Con Deloitte vogliamo rafforzare quest’impegno e stimolare i nostri talenti direttamente sul loro territorio di appartenenza”.

Lavorare sul mercato delle competenze è il proposito Università Federico II e Deloitte. Il rettore Matteo Lorito lo ricorda: “Condividiamo l’obiettivo è di utilizzare l’enorme potenziale del mercato che si è aperto con la trasformazione digitale per trattenere i talenti, offrire opportunità, aumentare la competitività delle nostre aziende e indirizzare la formazione universitaria ed in particolare la costruzione delle competenze dei nostri studenti su percorsi utili alle esigenze delle imprese. Digita ha consolidato questa straordinaria sinergia, facendo di Deloitte un partner strategico per le politiche di placement del più grande Ateneo del meridione”.

Operazione Talenti è il frutto di questa sinergia, per consentire di iniziare una carriera retribuita in Deloitte frequentando in contemporanea un corso di laurea triennale. Avviato con dieci studenti e con la prospettiva di ad arrivare a quota cinquanta per ogni anno accademico, per la prima edizione ha registrato 86 candidature provenienti da 5 regioni italiane. Sono poi stati scelti 6 ragazze e 4 ragazzi, talenti che altrimenti avrebbero rischiato di restare esclusi da un percorso formativo di eccellenza e che invece possono ora abbinare studio e lavoro.

Ma c’è in campo anche un secondo progetto. DIGITA – la Digital Transformation & Industry Innovation Academy è nata nel 2013  con l’obiettivo di fornire ai giovani in possesso di una laurea triennale le competenze necessarie a colmare il gap tra le aziende e l’ecosistema digitale attraverso un percorso accademico di alto livello e la possibilità di sfruttare sin da subito occasioni di contatto con il mondo del lavoro. Dal 2017 ad oggi ha contato 350 studenti, di cui 100 assunti in Deloitte e 50 che saranno assunti entro il mese di luglio.

La transizione digitale può rafforzare il Sud, contribuendo a valorizzare i giovani talenti che possono essere impegnati per le nuove professioni. Deloitte Consulting inaugura la nuova sede di Napoli e entro il 2025 punta a raddoppiare la presenza sul territorio, con 650 persone e oltre 325 nuove assunzioni.

“Attrarre sempre più giovani talenti al Sud, contribuire alla trasformazione digitale del Mezzogiorno, offrire un’esperienza formativa di alto profilo. In questo contesto s’inseriscono i nostri sforzi per consolidare la presenza di Deloitte a Napoli e in Campania. In una fase delicata come quella attuale bisogna offrire brillanti prospettive che facciano da acceleratore per competitività e crescita, affinché le nuove generazioni siano pronte di fronte alle esigenze del mercato del lavoro del futuro”. Così spiega l’iniziativa Alessandro Mercuri, ad di Deloitte Consulting, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede del network situata all’interno dell’area aeroportuale di Capodichino a Napoli, a cui ha preso parte anche il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi.

Ora, nella sede ci sono 325 persone, di cui oltre 100 provenienti da Digita, l’Academy promossa dall’Università degli Studi di Napoli Federico II  proprio in collaborazione con Deloitte Digital. Il proposito è arrivare a quota 650 persone entro i prossimi tre anni.

“Il nostro Paese – sostiene Mercuri – deve accelerare per colmare il gap di competenze digitali rispetto alle altre principali realtà europee. Per farlo bisogna puntare sui giovani, avvicinarli alle conoscenze tecnico-scientifiche e investire sulla formazione STEM per non rischiare di restare indietro rispetto ai settori strategici del prossimo futuro. Con Deloitte vogliamo rafforzare quest’impegno e stimolare i nostri talenti direttamente sul loro territorio di appartenenza”.

Lavorare sul mercato delle competenze è il proposito Università Federico II e Deloitte. Il rettore Matteo Lorito lo ricorda: “Condividiamo l’obiettivo è di utilizzare l’enorme potenziale del mercato che si è aperto con la trasformazione digitale per trattenere i talenti, offrire opportunità, aumentare la competitività delle nostre aziende e indirizzare la formazione universitaria ed in particolare la costruzione delle competenze dei nostri studenti su percorsi utili alle esigenze delle imprese. Digita ha consolidato questa straordinaria sinergia, facendo di Deloitte un partner strategico per le politiche di placement del più grande Ateneo del meridione”.

Operazione Talenti è il frutto di questa sinergia, per consentire di iniziare una carriera retribuita in Deloitte frequentando in contemporanea un corso di laurea triennale. Avviato con dieci studenti e con la prospettiva di ad arrivare a quota cinquanta per ogni anno accademico, per la prima edizione ha registrato 86 candidature provenienti da 5 regioni italiane. Sono poi stati scelti 6 ragazze e 4 ragazzi, talenti che altrimenti avrebbero rischiato di restare esclusi da un percorso formativo di eccellenza e che invece possono ora abbinare studio e lavoro.

Ma c’è in campo anche un secondo progetto. DIGITA – la Digital Transformation & Industry Innovation Academy è nata nel 2013  con l’obiettivo di fornire ai giovani in possesso di una laurea triennale le competenze necessarie a colmare il gap tra le aziende e l’ecosistema digitale attraverso un percorso accademico di alto livello e la possibilità di sfruttare sin da subito occasioni di contatto con il mondo del lavoro. Dal 2017 ad oggi ha contato 350 studenti, di cui 100 assunti in Deloitte e 50 che saranno assunti entro il mese di luglio.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli