Governo, Bombardieri: priorità recuperare potere d’ acquisto

 

Pierpaolo Bombardieri, segretario della Uil, ha quest’oggi dichiarato: “Il primo ministro ci ha dato disponibilità a usare il confronto con metodo, nel merito. Ha detto che ovviamente la manovra sarà costruita sulla base delle indicazioni previste nella Nadef, quindi le risorse economiche sono quelle di cui si è parlato. Noi abbiamo chiesto di aggiungere ai calcoli già fatti l’extra tassa sugli extra profitti che per noi possono essere pari a 14 miliardi l’anno se applicati al 35% e non solo alle aziende che si occupano del settore delle energie. La presidente del Consiglio ha dato disponibilità soprattutto su alcuni temi, intanto sulla sicurezza sul lavoro. Come metodo noi abbiamo chiesto di affrontare i temi su due piani: il primo quello dell’emergenza collegato alla manovra, per noi recuperare potere d’acquisto è la cosa prioritaria, parlare della precarietà è altrettanto importante, parlare di sicurezza. Poi ci sono alcuni temi di carattere generale e che ovviamente poi potranno essere affrontati nell’ambito della manovra, ma soprattutto dopo, che riguardano la riforma fiscale e la riforma delle pensioni. Non sembrano esserci decisioni che il governo intende prendere straordinarie rispetto all’attività corrente nella manovra sulle pensioni, noi ovviamente abbiamo presentato le nostre piattaforme e aspettiamo o un ulteriore confronto prima della manovra o subito dopo”.

 

Pierpaolo Bombardieri, segretario della Uil, ha quest’oggi dichiarato: “Il primo ministro ci ha dato disponibilità a usare il confronto con metodo, nel merito. Ha detto che ovviamente la manovra sarà costruita sulla base delle indicazioni previste nella Nadef, quindi le risorse economiche sono quelle di cui si è parlato. Noi abbiamo chiesto di aggiungere ai calcoli già fatti l’extra tassa sugli extra profitti che per noi possono essere pari a 14 miliardi l’anno se applicati al 35% e non solo alle aziende che si occupano del settore delle energie. La presidente del Consiglio ha dato disponibilità soprattutto su alcuni temi, intanto sulla sicurezza sul lavoro. Come metodo noi abbiamo chiesto di affrontare i temi su due piani: il primo quello dell’emergenza collegato alla manovra, per noi recuperare potere d’acquisto è la cosa prioritaria, parlare della precarietà è altrettanto importante, parlare di sicurezza. Poi ci sono alcuni temi di carattere generale e che ovviamente poi potranno essere affrontati nell’ambito della manovra, ma soprattutto dopo, che riguardano la riforma fiscale e la riforma delle pensioni. Non sembrano esserci decisioni che il governo intende prendere straordinarie rispetto all’attività corrente nella manovra sulle pensioni, noi ovviamente abbiamo presentato le nostre piattaforme e aspettiamo o un ulteriore confronto prima della manovra o subito dopo”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli