Gruppo Bei in Italia, è boom di finanziamenti

Nel 2021 il Fondo Europeo ha messo in campo 13,5 mld che produrranno investimenti per 76,3 mld

Record di finanziamenti e impatto del gruppo Bei in Italia nel 2021. Nel corso dell’anno il gruppo – costituito dalla Banca europea per gli investimenti e dal Fondo europeo per gli investimenti – ha firmato 122 operazioni nel nostro Paese per un valore complessivo di 13,5 miliardi di euro, con un aumento del 13,5% rispetto ai risultati del 2020. L’Italia ha beneficiato del 15,6% dell’attività totale del gruppo nel 2021. Si stima che tale attività contribuirà ad attivare investimenti per oltre 76,3 miliardi nell’economia reale, un incremento del 135% rispetto all’anno precedente, l’equivalente del 4,3% del Pil Italiano. Dall’inizio della pandemia il gruppo Bei ha fornito 58,7 miliardi per contrastarne gli effetti economici. 27,6 mld hanno sostenuto la trasformazione digitale; i prestiti alle regioni della coesione Ue hanno raggiunto 19,8 mld. Il fondo di garanzia europea creato con 22 Stati membri ha garantito finora 174,4 miliardi di finanziamenti addizionali per sostenere la ripresa del business. Il finanziamento allo sviluppo e delle partnerships fuori dalla Ue ha raggiunto 8,1 mld. Inoltre la Bei è coinvolta nell’operazione Covax per fornire vaccini ai paesi in via di sviluppo con 900 milioni di euro (finora è stato distribuito un milione di dosi). I prestiti, le garanzie e altri strumenti finanziari del Gruppo Bei, indica una nota, ‘hanno integrato i programmi nazionali di resilienza, sostenuto le autorità locali e fornito finanziamenti a prezzi accessibili alle imprese pubbliche e private’. Il presidente Werner Hoyer ha indicato nella conferenza stampa annuale del gruppo ‘nel 2021, i nostri volumi di finanziamento record sono la testimonianza dell’impressionante sforzo dell’Europa per arginare la pandemia e promuovere una ripresa verde in Europa e oltre.

Nel 2021 il Fondo Europeo ha messo in campo 13,5 mld che produrranno investimenti per 76,3 mld

Record di finanziamenti e impatto del gruppo Bei in Italia nel 2021. Nel corso dell’anno il gruppo – costituito dalla Banca europea per gli investimenti e dal Fondo europeo per gli investimenti – ha firmato 122 operazioni nel nostro Paese per un valore complessivo di 13,5 miliardi di euro, con un aumento del 13,5% rispetto ai risultati del 2020. L’Italia ha beneficiato del 15,6% dell’attività totale del gruppo nel 2021. Si stima che tale attività contribuirà ad attivare investimenti per oltre 76,3 miliardi nell’economia reale, un incremento del 135% rispetto all’anno precedente, l’equivalente del 4,3% del Pil Italiano. Dall’inizio della pandemia il gruppo Bei ha fornito 58,7 miliardi per contrastarne gli effetti economici. 27,6 mld hanno sostenuto la trasformazione digitale; i prestiti alle regioni della coesione Ue hanno raggiunto 19,8 mld. Il fondo di garanzia europea creato con 22 Stati membri ha garantito finora 174,4 miliardi di finanziamenti addizionali per sostenere la ripresa del business. Il finanziamento allo sviluppo e delle partnerships fuori dalla Ue ha raggiunto 8,1 mld. Inoltre la Bei è coinvolta nell’operazione Covax per fornire vaccini ai paesi in via di sviluppo con 900 milioni di euro (finora è stato distribuito un milione di dosi). I prestiti, le garanzie e altri strumenti finanziari del Gruppo Bei, indica una nota, ‘hanno integrato i programmi nazionali di resilienza, sostenuto le autorità locali e fornito finanziamenti a prezzi accessibili alle imprese pubbliche e private’. Il presidente Werner Hoyer ha indicato nella conferenza stampa annuale del gruppo ‘nel 2021, i nostri volumi di finanziamento record sono la testimonianza dell’impressionante sforzo dell’Europa per arginare la pandemia e promuovere una ripresa verde in Europa e oltre.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli