Harry Harry, ma quante ne “Spare”? Dieci curiosità sulla biografia del figlio ribelle di Carlo III e Lady D

Spare fa il tutto esaurito in tutte le librerie. Mai termine fu più azzeccato. Un’agiografia in piena regola, dove è sempre e solo colpa degli altri, scritta da quello che potrebbe essere un uomo sull’orlo di una crisi di nervi, se non fosse che a scrivere non è stato Harry di proprio pugno ma J.R. Moehringer.
Dal siparietto che ne esce in quasi 400 pagine non si salva nessuno. Ecco una selezione di episodi che gli inglesi definirebbero “remarkable”.

  1. Harry e William hanno avuto una feroce discussione poco dopo il suo matrimonio con Meghan Lo scontro è stato pesantuccio e William lo avrebbe quasi strangolato, strappandogli la catenina dal collo e buttandolo a terra, facendolo cadere sulla ciotola del cane, poi spezzata scorticandolo. Lui, muto, ha lasciato che Meghan se ne accorgesse unicamente per i segni sulla pelle.
  2. Harry accusa Carlo di non averlo abbracciato nel dargli la notizia della morte della madre Diana. E di aver scherzato sulla voce che lui non fose suo figlio ma frutto di una relazione extraconiugale di Diana con Hewitt.
  3. Il protagonista ha perso la verginità a 17 anni con una donna più anziana.
  4. Sempre a 17 anni tirava di coca.
  5. Dice di aver ucciso 25 nemici durante il servizio militare in Afghanistan:
  6. Al matrimonio del fratello era reduce da un viaggio di beneficenza al polo nord e aveva subito un congelamento alle dita, al naso e al pipo. Nel libro lo chiama “il mio bambino” e ne parla con una certa fierezza. Sta di fatto che il bambino per il matrimonio non era ancora guarito del tutto.
  7. Altra frecciatina a William: nel libro scrive che da quando la pelata è avanzata, ha perso la somiglianza con la mamma Diana. Non si sa in che modo questo dettaglio abbia impattato sulla sua vita, ma ci teneva a metterlo nero su bianco.
  8. Harry ci tiene anche a far sapere che mentre Will e Kate hanno arredato senza pudore le loro residenze con i prestigiosissimi mobili di palazzo, lui e Meghan hanno dovuto comprare i mobili da Ikea. E, sia chiaro, ha pagato lei. Beato chi ci crede.
  9. Da annoverare tra i traumi d’infanzia: Ha avuto sempre una cameretta più piccola rispetto al fratello maggiore. E senza specchio. Ora si spiega tutto.
  10. E per non farsi mancare niente ha consultato una medium per parlare con la madre Diana, che gli ha detto bravo.

Spare fa il tutto esaurito in tutte le librerie. Mai termine fu più azzeccato. Un’agiografia in piena regola, dove è sempre e solo colpa degli altri, scritta da quello che potrebbe essere un uomo sull’orlo di una crisi di nervi, se non fosse che a scrivere non è stato Harry di proprio pugno ma J.R. Moehringer.
Dal siparietto che ne esce in quasi 400 pagine non si salva nessuno. Ecco una selezione di episodi che gli inglesi definirebbero “remarkable”.

  1. Harry e William hanno avuto una feroce discussione poco dopo il suo matrimonio con Meghan Lo scontro è stato pesantuccio e William lo avrebbe quasi strangolato, strappandogli la catenina dal collo e buttandolo a terra, facendolo cadere sulla ciotola del cane, poi spezzata scorticandolo. Lui, muto, ha lasciato che Meghan se ne accorgesse unicamente per i segni sulla pelle.
  2. Harry accusa Carlo di non averlo abbracciato nel dargli la notizia della morte della madre Diana. E di aver scherzato sulla voce che lui non fose suo figlio ma frutto di una relazione extraconiugale di Diana con Hewitt.
  3. Il protagonista ha perso la verginità a 17 anni con una donna più anziana.
  4. Sempre a 17 anni tirava di coca.
  5. Dice di aver ucciso 25 nemici durante il servizio militare in Afghanistan:
  6. Al matrimonio del fratello era reduce da un viaggio di beneficenza al polo nord e aveva subito un congelamento alle dita, al naso e al pipo. Nel libro lo chiama “il mio bambino” e ne parla con una certa fierezza. Sta di fatto che il bambino per il matrimonio non era ancora guarito del tutto.
  7. Altra frecciatina a William: nel libro scrive che da quando la pelata è avanzata, ha perso la somiglianza con la mamma Diana. Non si sa in che modo questo dettaglio abbia impattato sulla sua vita, ma ci teneva a metterlo nero su bianco.
  8. Harry ci tiene anche a far sapere che mentre Will e Kate hanno arredato senza pudore le loro residenze con i prestigiosissimi mobili di palazzo, lui e Meghan hanno dovuto comprare i mobili da Ikea. E, sia chiaro, ha pagato lei. Beato chi ci crede.
  9. Da annoverare tra i traumi d’infanzia: Ha avuto sempre una cameretta più piccola rispetto al fratello maggiore. E senza specchio. Ora si spiega tutto.
  10. E per non farsi mancare niente ha consultato una medium per parlare con la madre Diana, che gli ha detto bravo.
Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli