I media delle crisi: dal Censis l’ottavo Rapporto sulla comunicazione

Venerdì 16 dicembre il Censis presenterà a Roma il suo ottavo  Rapporto sulla Comunicazione in un evento intitolato all’attualità di questi mesi: “I media delle crisi”. “Dalla pandemia alla guerra scoppiata alle porte dell’Europa – questa la presentazione dell’incontro -, dalla corsa dell’inflazione alla scarsità di energia, dalla sequenza di fenomeni naturali estremi alla fine dell’antropocentrismo come modus vivendi, sostituito adesso dal primato della sostenibilità ambientale e dall’ecologismo come nuovo paradigma della cultura collettiva. Siamo su un ottovolante di eventi, privati del conforto di una teleologia rassicurante e senza più credere alle radiose promesse della modernità e al dominio onnipotente dell’«io» sul mondo. Un «io» che continua a trovare una piena espressione di sé attraverso i dispositivi personali digitali, ma che malinconicamente è costretto a confrontarsi con i propri limiti quando si tratta di governare il proprio destino”.

Dalle ore 10.00 la diretta streaming dalla Sala Zuccari  di Palazzo Giustiniani in via della Dogana Vecchia. Presenterà il Rapporto Massimiliano Valerii, direttore generale del Censis. Ne discuteranno Claudia Erba, direttore Media Relations di Windtre, Vincenzo Morgante, direttore di rete e delle testate giornalistiche di Tv2000; Roberto Nepote, direttore Marketing Rai; Gina Nieri, del cda di Mediaset; Fabrizio Paschina, responsabile della Comunicazione e Immagine di Intesa Sanpaolo. Le conclusioni saranno affidate al presidente del Censis, Giuseppe De Rita.

Venerdì 16 dicembre il Censis presenterà a Roma il suo ottavo  Rapporto sulla Comunicazione in un evento intitolato all’attualità di questi mesi: “I media delle crisi”. “Dalla pandemia alla guerra scoppiata alle porte dell’Europa – questa la presentazione dell’incontro -, dalla corsa dell’inflazione alla scarsità di energia, dalla sequenza di fenomeni naturali estremi alla fine dell’antropocentrismo come modus vivendi, sostituito adesso dal primato della sostenibilità ambientale e dall’ecologismo come nuovo paradigma della cultura collettiva. Siamo su un ottovolante di eventi, privati del conforto di una teleologia rassicurante e senza più credere alle radiose promesse della modernità e al dominio onnipotente dell’«io» sul mondo. Un «io» che continua a trovare una piena espressione di sé attraverso i dispositivi personali digitali, ma che malinconicamente è costretto a confrontarsi con i propri limiti quando si tratta di governare il proprio destino”.

Dalle ore 10.00 la diretta streaming dalla Sala Zuccari  di Palazzo Giustiniani in via della Dogana Vecchia. Presenterà il Rapporto Massimiliano Valerii, direttore generale del Censis. Ne discuteranno Claudia Erba, direttore Media Relations di Windtre, Vincenzo Morgante, direttore di rete e delle testate giornalistiche di Tv2000; Roberto Nepote, direttore Marketing Rai; Gina Nieri, del cda di Mediaset; Fabrizio Paschina, responsabile della Comunicazione e Immagine di Intesa Sanpaolo. Le conclusioni saranno affidate al presidente del Censis, Giuseppe De Rita.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli