Il futuro del web all’Internet Festival di Pisa

La rivoluzione del web e il suo futuro a Pisa, dal 6 al 9 ottobre, con la kermesse dedicata alla Rete e un incontro organizzato dall’Istituto di informatica e telematica alla presenza della presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza. Il Registro .it presenterà il “Manifesto decalogo” per le scuole sull’uso consapevole della rete. Tra gli ospiti, il vincitore del Turing Award Yousha Bengio e i massimi esperti di quantum computing.

Può la tecnologia sbagliare come capita agli esseri umani? Quanto è tollerato l’errore nel processo di innovazione digitale? E a cosa può condurre? È #imperfezione la parola chiave dell’edizione numero dodici di Internet Festival (If). Il Consiglio nazionale delle ricerche, partner storico e fondatore di If, quest’anno è protagonista e organizzatore di un ricco calendario con: Registro .it, Ludoteca del Registro .it, Istituto di informatica e telematica (Cnr-Iit), Istituto di fisiologia clinica (Cnr-Ifc) e Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione (Cnr-Isti).

Giovedì 6 ottobre, dalle 10 l’evento “Ma siamo sicuri? A scuola di cybersecurity”. Verrà presentato il primo manifesto per la sicurezza digitale dedicato a studentesse e studenti. Anna Vaccarelli, responsabile relazione esterne di Registro .it, interverrà con Ilaria Matteucci, ricercatrice di Cnr-Iit; Maria Ruggi alias Maestra Mary, insegnate, blogger e scrittrice di libri per bambini; Francesco Verduci, vice dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Toscana. Modera Giampaolo Colletti, giornalista.

Giovedì 6 e venerdì 7 ottobre, dalle 12.30 alle 16.30, “Giochiamo con la sicurezza informatica nel Cyberpark!”. Un percorso ludico didattico dedicato al tema della cybersecurity, intesa come insieme di conoscenze, competenze e tecniche per proteggere i sistemi e i dati in formato digitale. All’interno del Cyberpark, le classi saranno coinvolte in laboratori tematici e giochi interattivi basati sull’utilizzo di materiali originali e divertenti, utili per acquisire conoscenze sulle principali tematiche di sicurezza informatica: dalla protezione dei dati ai malware, fino ai rischi nella sfera sociale come l’hate speech.

Giovedì 6 dalle 14.30, una sezione dedicata alle aziende e al digital marketing, con consigli per adeguare l’attività a un mondo in continua evoluzione. Cinquanta responsabili aziendali sono coinvolti in un percorso formativo per capire come trasformare il digitale in uno strumento concreto per migliorare il proprio business. Intervengono l’esperto di e-commerce Gianluca Diegoli, l’esperta di email marketing Alessandra Farabegoli ed Enrico Marchetto, socio fondatore di Noiza.com, una delle più longeve realtà del web marketing italiano.

I lavori del “Cybersecurity day” (venerdì 7, ore 9.15) saranno aperti da Marco Conti, direttore del Cnr-Iit e responsabile di Registro .it. Tra i partecipanti Albino Caporale, direttore delle attività produttive di Regione Toscana; Rocco De Nicola, direttore del Cybersecurity Competence Center della Toscana; Fabio Martinelli, dirigente di ricerca e referente per le attività progettuali in cyber security del Cnr-Iit; Paolo Prinetto, direttore del Laboratorio nazionale di cybersecurity del Consorzio interuniversitario nazionale per l’informatica; Eva Spina, direttrice generale del Ministero dello sviluppo economico; Alessandro Zavatta del Cnr-Ino.

Venerdì 7 alle 19.30 presso il Royal Victoria Hotel, un esperimento collettivo di multisensorialità quantitativa eno-musicale, “Dal cuore ai sensi”. A cura di CantinaJazz, con la partecipazione dei ricercatori di Cnr-Ifc Lucia Billeci, Alessandro Tonacci, Francesco Sansone e del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e agroambientali di Unipi.

Presso la Scuola Superiore Normale, sabato 8 alle 14, il Centro regionale toscano su Big Data and Artificial Intelligence, compartecipato da Cnr-Iit e Cnr-Isti, incontra il centro francese 3Ai CoteD’Azur, con la partecipazione di Yoshua Bengio, vincitore del premio Turing nel 2018. L’incontro sarà condotto da Fosca Giannotti, docente di Informatica della Ssn, e sarà introdotto dall’assessora all’Istruzione di Regione Toscana Alessandra Nardini.

L’evento clou, infine, sarà la giornata “The next big things: le prossime grandi rivoluzioni di internet” (sabato 8 ottobre dalle 16 alle 18.30). Molti gli ospiti di alto profilo scientifico internazionale, tra cui tra i maggiori esperti di computer quantistici ed intelligenza artificiale. Tra questi, Yoshua Bengio e rappresentanti di IBM e Google, Anna Grassellino, direttrice del centro Superconducting quantum materials and systems di Chicago. L’evento, coordinato dal giornalista Alessio Jacona, sarà introdotto da Marco Conti. Chiuderà i lavori la presidente del Cnr, Maria Chiara Carrozza, che dichiara: “Il digitale è fondamentale per lavorare, formarsi, divertirsi, condividere esperienze, ripensare la propria vita e quella di chi ci sta intorno. È un abilitatore di opportunità, ma presenta rischi che occorre imparare a individuare e a gestire con lucidità e consapevolezza. In tale direzione, il ruolo svolto dal Cnr, pioniere dell’introduzione delle reti in Italia, è ben rappresentato in questo festival”.

La rivoluzione del web e il suo futuro a Pisa, dal 6 al 9 ottobre, con la kermesse dedicata alla Rete e un incontro organizzato dall’Istituto di informatica e telematica alla presenza della presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza. Il Registro .it presenterà il “Manifesto decalogo” per le scuole sull’uso consapevole della rete. Tra gli ospiti, il vincitore del Turing Award Yousha Bengio e i massimi esperti di quantum computing.

Può la tecnologia sbagliare come capita agli esseri umani? Quanto è tollerato l’errore nel processo di innovazione digitale? E a cosa può condurre? È #imperfezione la parola chiave dell’edizione numero dodici di Internet Festival (If). Il Consiglio nazionale delle ricerche, partner storico e fondatore di If, quest’anno è protagonista e organizzatore di un ricco calendario con: Registro .it, Ludoteca del Registro .it, Istituto di informatica e telematica (Cnr-Iit), Istituto di fisiologia clinica (Cnr-Ifc) e Istituto di scienza e tecnologie dell’informazione (Cnr-Isti).

Giovedì 6 ottobre, dalle 10 l’evento “Ma siamo sicuri? A scuola di cybersecurity”. Verrà presentato il primo manifesto per la sicurezza digitale dedicato a studentesse e studenti. Anna Vaccarelli, responsabile relazione esterne di Registro .it, interverrà con Ilaria Matteucci, ricercatrice di Cnr-Iit; Maria Ruggi alias Maestra Mary, insegnate, blogger e scrittrice di libri per bambini; Francesco Verduci, vice dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Toscana. Modera Giampaolo Colletti, giornalista.

Giovedì 6 e venerdì 7 ottobre, dalle 12.30 alle 16.30, “Giochiamo con la sicurezza informatica nel Cyberpark!”. Un percorso ludico didattico dedicato al tema della cybersecurity, intesa come insieme di conoscenze, competenze e tecniche per proteggere i sistemi e i dati in formato digitale. All’interno del Cyberpark, le classi saranno coinvolte in laboratori tematici e giochi interattivi basati sull’utilizzo di materiali originali e divertenti, utili per acquisire conoscenze sulle principali tematiche di sicurezza informatica: dalla protezione dei dati ai malware, fino ai rischi nella sfera sociale come l’hate speech.

Giovedì 6 dalle 14.30, una sezione dedicata alle aziende e al digital marketing, con consigli per adeguare l’attività a un mondo in continua evoluzione. Cinquanta responsabili aziendali sono coinvolti in un percorso formativo per capire come trasformare il digitale in uno strumento concreto per migliorare il proprio business. Intervengono l’esperto di e-commerce Gianluca Diegoli, l’esperta di email marketing Alessandra Farabegoli ed Enrico Marchetto, socio fondatore di Noiza.com, una delle più longeve realtà del web marketing italiano.

I lavori del “Cybersecurity day” (venerdì 7, ore 9.15) saranno aperti da Marco Conti, direttore del Cnr-Iit e responsabile di Registro .it. Tra i partecipanti Albino Caporale, direttore delle attività produttive di Regione Toscana; Rocco De Nicola, direttore del Cybersecurity Competence Center della Toscana; Fabio Martinelli, dirigente di ricerca e referente per le attività progettuali in cyber security del Cnr-Iit; Paolo Prinetto, direttore del Laboratorio nazionale di cybersecurity del Consorzio interuniversitario nazionale per l’informatica; Eva Spina, direttrice generale del Ministero dello sviluppo economico; Alessandro Zavatta del Cnr-Ino.

Venerdì 7 alle 19.30 presso il Royal Victoria Hotel, un esperimento collettivo di multisensorialità quantitativa eno-musicale, “Dal cuore ai sensi”. A cura di CantinaJazz, con la partecipazione dei ricercatori di Cnr-Ifc Lucia Billeci, Alessandro Tonacci, Francesco Sansone e del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e agroambientali di Unipi.

Presso la Scuola Superiore Normale, sabato 8 alle 14, il Centro regionale toscano su Big Data and Artificial Intelligence, compartecipato da Cnr-Iit e Cnr-Isti, incontra il centro francese 3Ai CoteD’Azur, con la partecipazione di Yoshua Bengio, vincitore del premio Turing nel 2018. L’incontro sarà condotto da Fosca Giannotti, docente di Informatica della Ssn, e sarà introdotto dall’assessora all’Istruzione di Regione Toscana Alessandra Nardini.

L’evento clou, infine, sarà la giornata “The next big things: le prossime grandi rivoluzioni di internet” (sabato 8 ottobre dalle 16 alle 18.30). Molti gli ospiti di alto profilo scientifico internazionale, tra cui tra i maggiori esperti di computer quantistici ed intelligenza artificiale. Tra questi, Yoshua Bengio e rappresentanti di IBM e Google, Anna Grassellino, direttrice del centro Superconducting quantum materials and systems di Chicago. L’evento, coordinato dal giornalista Alessio Jacona, sarà introdotto da Marco Conti. Chiuderà i lavori la presidente del Cnr, Maria Chiara Carrozza, che dichiara: “Il digitale è fondamentale per lavorare, formarsi, divertirsi, condividere esperienze, ripensare la propria vita e quella di chi ci sta intorno. È un abilitatore di opportunità, ma presenta rischi che occorre imparare a individuare e a gestire con lucidità e consapevolezza. In tale direzione, il ruolo svolto dal Cnr, pioniere dell’introduzione delle reti in Italia, è ben rappresentato in questo festival”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli