Il grande ritorno di Matteo Berrettini

Il tennista romano rientra dopo tre mesi di pausa e vince il torneo di Stoccarda

Matteo Berrettini ha vinto il torneo Atp 250 di Stoccarda. Il tennista romano ha infatti sconfitto in tre set (6-4, 5-7, 6-3) il britannico Andy Murray. Un rientro dunque trionfale quello dell’italiano che, dopo uno stop di quasi tre mesi dovuto ad un’operazione alla mano, è riuscito nell’impresa di ripetere il successo ottenuto in Germania nel 2019. Berrettini festeggia così, il suo sesto titolo Atp in carriera (il terzo sull’erba), che in assoluto è il 76° nella storia del tennis italiano.

Il successo nel “Boss Open” di Stoccarda è la conferma del fatto che il miglior giocatore italiano (attualmente al 10 posto nel raking ATP), è sulla buona strada nel ritrovamento della sua condizione migliore dopo la lunga pausa coatta dalle competizioni.

Quanto, nel dettaglio, alla partita, durata oltre due ore e mezza, dopo un primo set abbastanza facile, nel secondo break il ventiseienne romano ha ceduto sul finale per poi conquistare il terzo set in cui Murray ha accusato qualche problema fisico. Lo scozzese ha lottato ma Berrettini alla fine ha prevalso. “E’ incredibile. L’ultima cosa che avrei pensato venendo qui era vincere” ha detto il tennista italiano dopo il match. Ed ha aggiunto: “Tre anni fa qui giocai una delle migliori settimane della mia vita”. Poi, a proposito del suo avversario, ha concluso “Oggi è stato difficile. Poi ad un certo punto è stato chiaro che Andy era infortunato. Mi spiace per lui, è stato un onore giocare con un grandissimo come Murray”.

Il tennista romano rientra dopo tre mesi di pausa e vince il torneo di Stoccarda

Matteo Berrettini ha vinto il torneo Atp 250 di Stoccarda. Il tennista romano ha infatti sconfitto in tre set (6-4, 5-7, 6-3) il britannico Andy Murray. Un rientro dunque trionfale quello dell’italiano che, dopo uno stop di quasi tre mesi dovuto ad un’operazione alla mano, è riuscito nell’impresa di ripetere il successo ottenuto in Germania nel 2019. Berrettini festeggia così, il suo sesto titolo Atp in carriera (il terzo sull’erba), che in assoluto è il 76° nella storia del tennis italiano.

Il successo nel “Boss Open” di Stoccarda è la conferma del fatto che il miglior giocatore italiano (attualmente al 10 posto nel raking ATP), è sulla buona strada nel ritrovamento della sua condizione migliore dopo la lunga pausa coatta dalle competizioni.

Quanto, nel dettaglio, alla partita, durata oltre due ore e mezza, dopo un primo set abbastanza facile, nel secondo break il ventiseienne romano ha ceduto sul finale per poi conquistare il terzo set in cui Murray ha accusato qualche problema fisico. Lo scozzese ha lottato ma Berrettini alla fine ha prevalso. “E’ incredibile. L’ultima cosa che avrei pensato venendo qui era vincere” ha detto il tennista italiano dopo il match. Ed ha aggiunto: “Tre anni fa qui giocai una delle migliori settimane della mia vita”. Poi, a proposito del suo avversario, ha concluso “Oggi è stato difficile. Poi ad un certo punto è stato chiaro che Andy era infortunato. Mi spiace per lui, è stato un onore giocare con un grandissimo come Murray”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli