Innovazione, Stellantis raddoppia in India

L’automotive si afferma sempre più nei Paesi asiatici. Stellantis ha inaugurato un centro software a Bengaluru, Karnataka in  India. Si focalizzerà sullo sviluppo di software e innovazioni tecnologiche per le auto e la mobilità. In linea con la visione del suo ceo Carlos Tavares,per dare inizio a una nuova era con il piano strategico a lungo termine Dare Forward 2030: il nuovo sito è il secondo centro di innovazione globale del gruppo nel Paese.

La struttura, che si estende su 4.600 metri quadrati, servirà come centro di sviluppo principale per Stla SmartCockpit, una delle tre piattaforme tecnologiche fondamentali per la strategia di trasformazione digitale di Stellantis, disponibile a partire dal 2024 sulle quattro piattaforme di veicoli Stla. E svolgerà un ruolo cruciale nello sviluppo delle tecnologie AI e Adas per Stla AutoDrive, con il team di sviluppo a supportare le piattaforme software Base realizzate con i framework Classic e Adaptive Autosar. Il nuovo centro è stato inaugurato da Yves Bonnefont, Chief Software Officer di Stellantis, insieme a tutto il top management in India, in visita ai laboratori all`avanguardia, tra cui un laboratorio acustico di nuova generazione, incaricato di sviluppare firme acustiche specifiche ed esperienze audio premium per i veicoli. “Siamo orgogliosi di contribuire all`era dei veicoli caratterizzati dal software, – ha detto Yves Bonnefont -. In qualità di organizzazione globale, ci impegniamo a promuovere i talenti in tutte le aree geografiche. Il capitale tecnologico indiano e il suo innovativo ecosistema di startup sono importanti per accelerare la nostra trasformazione in un’azienda tecnologica di mobilità sostenibile. L’India gioca un ruolo chiave nella nostra strategia digitale”.

Accelerato il processo di assunzione per il nuovo centro, che impiegherà circa 500 persone, investendo nell’aggiornamento e nella formazione dei talenti locali per aiutarli ad assumere incarichi globali. E coltivando le competenze indiane nel settore del software e della tecnologia, per sfruttarle nei mercati globali. Avviata anche una collaborazione con le università indiane per valutare lo sviluppo di programmi di studio specifici per il settore e supportare l’espansione in corso.

L’obiettivo è generare 20 miliardi di euro di ricavi incrementali annui entro il 2030. Oltre all`Hub Software, Stellantis è presente in India con due brand iconici, Jeep e Citroen, che offrono un`ampia gamma di autovetture per i mercati nazionali e di esportazione.

L’automotive si afferma sempre più nei Paesi asiatici. Stellantis ha inaugurato un centro software a Bengaluru, Karnataka in  India. Si focalizzerà sullo sviluppo di software e innovazioni tecnologiche per le auto e la mobilità. In linea con la visione del suo ceo Carlos Tavares,per dare inizio a una nuova era con il piano strategico a lungo termine Dare Forward 2030: il nuovo sito è il secondo centro di innovazione globale del gruppo nel Paese.

La struttura, che si estende su 4.600 metri quadrati, servirà come centro di sviluppo principale per Stla SmartCockpit, una delle tre piattaforme tecnologiche fondamentali per la strategia di trasformazione digitale di Stellantis, disponibile a partire dal 2024 sulle quattro piattaforme di veicoli Stla. E svolgerà un ruolo cruciale nello sviluppo delle tecnologie AI e Adas per Stla AutoDrive, con il team di sviluppo a supportare le piattaforme software Base realizzate con i framework Classic e Adaptive Autosar. Il nuovo centro è stato inaugurato da Yves Bonnefont, Chief Software Officer di Stellantis, insieme a tutto il top management in India, in visita ai laboratori all`avanguardia, tra cui un laboratorio acustico di nuova generazione, incaricato di sviluppare firme acustiche specifiche ed esperienze audio premium per i veicoli. “Siamo orgogliosi di contribuire all`era dei veicoli caratterizzati dal software, – ha detto Yves Bonnefont -. In qualità di organizzazione globale, ci impegniamo a promuovere i talenti in tutte le aree geografiche. Il capitale tecnologico indiano e il suo innovativo ecosistema di startup sono importanti per accelerare la nostra trasformazione in un’azienda tecnologica di mobilità sostenibile. L’India gioca un ruolo chiave nella nostra strategia digitale”.

Accelerato il processo di assunzione per il nuovo centro, che impiegherà circa 500 persone, investendo nell’aggiornamento e nella formazione dei talenti locali per aiutarli ad assumere incarichi globali. E coltivando le competenze indiane nel settore del software e della tecnologia, per sfruttarle nei mercati globali. Avviata anche una collaborazione con le università indiane per valutare lo sviluppo di programmi di studio specifici per il settore e supportare l’espansione in corso.

L’obiettivo è generare 20 miliardi di euro di ricavi incrementali annui entro il 2030. Oltre all`Hub Software, Stellantis è presente in India con due brand iconici, Jeep e Citroen, che offrono un`ampia gamma di autovetture per i mercati nazionali e di esportazione.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli