Ita Airways: Msc e Lufthansa pronti all’acquisto

“Il Gruppo MSC ha concordato con Lufthansa la sua partecipazione alla partnership a termini da definire durante la Due Diligence”. La manifestazione d’interesse è ufficiale, la Mediterranean Shipping Co. Esce allo scoperto e dichiara di voler acquisire la maggioranza del pacchetto azionario della compagnia di bandiera italiana grazie ad un accordo con Deutche Lufthansa AG.

La newco nata dalle ceneri di Alitalia entra, dunque, nel raggio di azione di due importanti compagnie del settore trasporti, che evidentemente hanno prefigurato scenari di business favorevoli in seguito all’acquisizione del vettore italiano.

Dal canto suo Ita, nel comunicato diramato per annunciare la manifestazione d’interesse, si dice “soddisfatta che il lavoro svolto in questi mesi per offrire le prospettive migliori alla società stia cominciando ad avere i risultati attesi, ovvero una compagnia riconosciuta valida per partner di calibro internazionale sia sul trasporto passeggeri che sul cargo”. Obiettivi convergenti per il binomio italo-tedesco, che in una nota diramata da Msc fa sapere di voler lavorare “per una partnership con il Governo italiano e la compagnia Lufthansa come partner industriale del progetto, per attivare sinergie positive per entrambe le società sia nel settore cargo che passeggeri in cui il gruppo è leader a livello globale.”

Confermato anche l’interesse dei due gruppi ad una permanenza dei Governo italiano come socio di minoranza. Ora la palla passa al Cda dell’azoenda che nei prossimi 90 giorni dovrà valutare la proposta ed esprimersi di conseguenza.

La società della famiglia Aponte è ormai un colosso nel settore dei trasporti e della logistica commerciale, soprattutto dopo che la pandemia ha fatto crescere a dismisura la domanda di beni di consumo e la linea di container di Msc è diventata la più grande a livello mondiale, facendo registrare un’annata da record. Senza contare che il gruppo rappresenta il terzo player crocieristico al mondo.

La partnership con Lufthansa consentirebbe di sviluppare una strategia commerciale per il business; la compagnia tedesca, in questo modo, riuscirebbe a sviluppare i suoi traffici verso l’Africa, attraverso l’hub romano di Ita, ed eliminerebbe la concorrenza con la compagnia italiana per i viaggi verso il nord dell’Atlantico.

“Il Gruppo MSC ha concordato con Lufthansa la sua partecipazione alla partnership a termini da definire durante la Due Diligence”. La manifestazione d’interesse è ufficiale, la Mediterranean Shipping Co. Esce allo scoperto e dichiara di voler acquisire la maggioranza del pacchetto azionario della compagnia di bandiera italiana grazie ad un accordo con Deutche Lufthansa AG.

La newco nata dalle ceneri di Alitalia entra, dunque, nel raggio di azione di due importanti compagnie del settore trasporti, che evidentemente hanno prefigurato scenari di business favorevoli in seguito all’acquisizione del vettore italiano.

Dal canto suo Ita, nel comunicato diramato per annunciare la manifestazione d’interesse, si dice “soddisfatta che il lavoro svolto in questi mesi per offrire le prospettive migliori alla società stia cominciando ad avere i risultati attesi, ovvero una compagnia riconosciuta valida per partner di calibro internazionale sia sul trasporto passeggeri che sul cargo”. Obiettivi convergenti per il binomio italo-tedesco, che in una nota diramata da Msc fa sapere di voler lavorare “per una partnership con il Governo italiano e la compagnia Lufthansa come partner industriale del progetto, per attivare sinergie positive per entrambe le società sia nel settore cargo che passeggeri in cui il gruppo è leader a livello globale.”

Confermato anche l’interesse dei due gruppi ad una permanenza dei Governo italiano come socio di minoranza. Ora la palla passa al Cda dell’azoenda che nei prossimi 90 giorni dovrà valutare la proposta ed esprimersi di conseguenza.

La società della famiglia Aponte è ormai un colosso nel settore dei trasporti e della logistica commerciale, soprattutto dopo che la pandemia ha fatto crescere a dismisura la domanda di beni di consumo e la linea di container di Msc è diventata la più grande a livello mondiale, facendo registrare un’annata da record. Senza contare che il gruppo rappresenta il terzo player crocieristico al mondo.

La partnership con Lufthansa consentirebbe di sviluppare una strategia commerciale per il business; la compagnia tedesca, in questo modo, riuscirebbe a sviluppare i suoi traffici verso l’Africa, attraverso l’hub romano di Ita, ed eliminerebbe la concorrenza con la compagnia italiana per i viaggi verso il nord dell’Atlantico.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli