Italia: ritiro a Coverciano per la Nations League

Continua in quel di Coverciano il ritiro per gli azzurri di Roberto Mancini.
Archiviata orma la sconfitta nella finalissima contro l’Argentina per 3-0 a Wembley, l’ Italia ora deve preparare le quattro partite di Nations League contro Germania – andata e ritorno – Ungheria e Inghilterra che si svolgeranno tra il 4 e il 14.
Nella consueta conferenza stampa sono arrivate le parole del portiere italiano Ginaluigi Donnarumma che ha dichiarato: “Dopo aver vinto il titolo in Ligue 1, è stato un anno perfetto con la vittoria del Milan. Hanno fatto un lavoro incredibile e sono contento per loro. Faccio i complimenti ai miei compagni, alla società e a Pioli. Non ho rammarico per essere andato via, sono solo felice per quanto hanno fatto e ho scritto a tutti i miei compagni. Alternarsi per un portiere non è semplice, ma questa stagione mi ha aiutato in tante cose. Non è stato un anno facile, ma sono sempre io e lavoro sempre al massimo. Sono a disposizione della squadra e dell’Italia. Bisogna solo ripartire e farlo nel migliore dei modi”

Continua in quel di Coverciano il ritiro per gli azzurri di Roberto Mancini.
Archiviata orma la sconfitta nella finalissima contro l’Argentina per 3-0 a Wembley, l’ Italia ora deve preparare le quattro partite di Nations League contro Germania – andata e ritorno – Ungheria e Inghilterra che si svolgeranno tra il 4 e il 14.
Nella consueta conferenza stampa sono arrivate le parole del portiere italiano Ginaluigi Donnarumma che ha dichiarato: “Dopo aver vinto il titolo in Ligue 1, è stato un anno perfetto con la vittoria del Milan. Hanno fatto un lavoro incredibile e sono contento per loro. Faccio i complimenti ai miei compagni, alla società e a Pioli. Non ho rammarico per essere andato via, sono solo felice per quanto hanno fatto e ho scritto a tutti i miei compagni. Alternarsi per un portiere non è semplice, ma questa stagione mi ha aiutato in tante cose. Non è stato un anno facile, ma sono sempre io e lavoro sempre al massimo. Sono a disposizione della squadra e dell’Italia. Bisogna solo ripartire e farlo nel migliore dei modi”

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli