Italian Cowboys” su EQUtv così il vecchio west torna d’attualità nei ranch del Belpaese

L’Emilia-Romagna come il Texas. Dal 22 gennaio in onda la serie tv Italian Cowboys su EQUtv. Otto episodi inediti per la televisione che esplorano il mondo dei cowboys e delle cowgirls italiane.
La casa di produzione POPCult, specializzata in documentari per il cinema e la tv, insieme a QUADRIO (che ha all’attivo programmi come Mistero, Il terzo indizio, Chi ha paura del Buio, Insieme Sandra e Raimondo, The Chef, Buddy il mio migliore amico), in collaborazione con l’associazione culturale Carta Bianca che sviluppa progetti sul “racconto del territorio emiliano-romagnolo”, hanno realizzato l’originale serie Italian Cowboys, raccontando di un florido mondo di appassionati del mondo Country Western. La serie, rimasta nel cassetto per alcuni anni prima di trovare la luce nella messa in onda in anteprima tv sul canale EQUtv, è stata realizzata con il sostegno di Emilia-Romagna Film Commission e la media partnership di Cavallo Magazine. Segue la vicenda di Giulio Giunti (regista) che, deluso da una serie di rifiuti ricevuti dai produttori cinematografici ai quali aveva inviato la sceneggiatura di un film western, incontra l’imprenditore cowboy Enrico Grassi (personaggio reale di Reggio Emilia, amministratore delegato di una nota società di automazione industriale) che gli promette di finanziare il film se sarà in grado di trovare veri cowboys e cowgirls.
E’ così che il bolognese Giulio Giunti insieme a Giorgia Boldrini, autori del programma, hanno incontrato i migliori cowboys e cowgirls italiane che seguono la monta americana.
Campioni delle differenti discipline ma anche italiani che, terminato il proprio lavoro, indossano stivali, cintura e cappello per montare a cavallo e coronare il loro sogno di bambini. Primo fra tutti Cesare Guidozzi, operaio, che nella serie è una sorta di guida spirituale per il regista alla ricerca dei suoi protagonisti. La serie si svolge in tutta Italia: si parte dal Piemonte e si arriva in Lazio, passando per Lombardia e Toscana.
Gli appuntamenti con i cowboys e le cowgirls del Belpaese sono però concentrati nelle colline dell’Emilia, cuore pulsante del West Italiano. Non a caso il modenese Francesco Guccini cantava “dalla via Emilia al West!”.

Nei diversi episodi si viaggia alla scoperta dei ranch italiani dove si allevano e addestrano i cani per il pascolo, si coltivano le eccellenze del team roping del team penning e dove si pratica il reining.

L’Emilia-Romagna come il Texas. Dal 22 gennaio in onda la serie tv Italian Cowboys su EQUtv. Otto episodi inediti per la televisione che esplorano il mondo dei cowboys e delle cowgirls italiane.
La casa di produzione POPCult, specializzata in documentari per il cinema e la tv, insieme a QUADRIO (che ha all’attivo programmi come Mistero, Il terzo indizio, Chi ha paura del Buio, Insieme Sandra e Raimondo, The Chef, Buddy il mio migliore amico), in collaborazione con l’associazione culturale Carta Bianca che sviluppa progetti sul “racconto del territorio emiliano-romagnolo”, hanno realizzato l’originale serie Italian Cowboys, raccontando di un florido mondo di appassionati del mondo Country Western. La serie, rimasta nel cassetto per alcuni anni prima di trovare la luce nella messa in onda in anteprima tv sul canale EQUtv, è stata realizzata con il sostegno di Emilia-Romagna Film Commission e la media partnership di Cavallo Magazine. Segue la vicenda di Giulio Giunti (regista) che, deluso da una serie di rifiuti ricevuti dai produttori cinematografici ai quali aveva inviato la sceneggiatura di un film western, incontra l’imprenditore cowboy Enrico Grassi (personaggio reale di Reggio Emilia, amministratore delegato di una nota società di automazione industriale) che gli promette di finanziare il film se sarà in grado di trovare veri cowboys e cowgirls.
E’ così che il bolognese Giulio Giunti insieme a Giorgia Boldrini, autori del programma, hanno incontrato i migliori cowboys e cowgirls italiane che seguono la monta americana.
Campioni delle differenti discipline ma anche italiani che, terminato il proprio lavoro, indossano stivali, cintura e cappello per montare a cavallo e coronare il loro sogno di bambini. Primo fra tutti Cesare Guidozzi, operaio, che nella serie è una sorta di guida spirituale per il regista alla ricerca dei suoi protagonisti. La serie si svolge in tutta Italia: si parte dal Piemonte e si arriva in Lazio, passando per Lombardia e Toscana.
Gli appuntamenti con i cowboys e le cowgirls del Belpaese sono però concentrati nelle colline dell’Emilia, cuore pulsante del West Italiano. Non a caso il modenese Francesco Guccini cantava “dalla via Emilia al West!”.

Nei diversi episodi si viaggia alla scoperta dei ranch italiani dove si allevano e addestrano i cani per il pascolo, si coltivano le eccellenze del team roping del team penning e dove si pratica il reining.
Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli