La sottosegretaria alla salute Zampa rassicura: “Due terzi dei nuovi contagiati sono asintomatici”

“Due terzi dei nuovi contagiati contati ieri sono asintomatici e questo significa parecchio dal punto di vista della gestione del virus: sono persone che devono stare a casa dieci giorni e rispettare certe regole, ma che non aumentano la pressione sugli ospedali”. Lo ha detto la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa a “Omnibus” su La7. Secondo Zampa “il fatto che si andava verso un tremendo coprifuoco è una notizia creata dai media: nè io, nè il ministro della Salute, nè altri esponenti del governo abbiamo creduto che si dovesse andare verso il coprifuoco”. “Dobbiamo uscire dalla logica del lockdown e imparare la convivenza con il virus, sennò moriamo di qualche altra cosa”, ha concluso la sottosegretaria, spiegando che “ci aspettiamo di vedere i primi risultati” delle misure contenute nel nuovo Dpcm “in almeno 6-7 giorni”.

C.B.

 

“Due terzi dei nuovi contagiati contati ieri sono asintomatici e questo significa parecchio dal punto di vista della gestione del virus: sono persone che devono stare a casa dieci giorni e rispettare certe regole, ma che non aumentano la pressione sugli ospedali”. Lo ha detto la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa a “Omnibus” su La7. Secondo Zampa “il fatto che si andava verso un tremendo coprifuoco è una notizia creata dai media: nè io, nè il ministro della Salute, nè altri esponenti del governo abbiamo creduto che si dovesse andare verso il coprifuoco”. “Dobbiamo uscire dalla logica del lockdown e imparare la convivenza con il virus, sennò moriamo di qualche altra cosa”, ha concluso la sottosegretaria, spiegando che “ci aspettiamo di vedere i primi risultati” delle misure contenute nel nuovo Dpcm “in almeno 6-7 giorni”.

C.B.

 

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli