LEGGE ELETTORALE, BALDINO (M5S): FONDAMENTALE SISTEMA PROPORZIONALE

“Positivo che ci sia una convergenza sulla proposta del Movimento 5 Stelle per una nuova legge elettorale di tipo proporzionale. Già all`inizio del secondo governo Conte, le maggiori forze politiche di maggioranza avevano trovato un accordo su una legge ora all`esame della I Commissione a prima firma del Presidente Giuseppe Brescia, che prevede un proporzionale con sbarramento al 5%, salvo poi il defilarsi di Italia Viva al momento dell`adozione del testo base. Da allora siamo rimasti gli unici a insistere in tutte le sedi affinché l`iter di approvazione procedesse spedito.” Queste le dichiarazioni della deputata e capogruppo del Movimento 5 Stelle in commissione Affari costituzionali, Vittoria Baldino.

“Come diciamo da molto tempo è fondamentale dotare il nostro Paese di un sistema elettorale che consenta una più effettiva aderenza tra la volontà espressa dagli elettori e la composizione del Parlamento. Un sistema proporzionale garantirebbe una piena rappresentanza, ponendo fine alle nefaste esperienze di leggi elettorali cucite addosso ad alcuni partiti e a discapito di altri, che poi hanno dimostrato tutti i loro limiti. Il proporzionale, inoltre, porrebbe fine al fenomeno del coacervo di coalizioni elettorali, inducendo le forze politiche ad accordarsi dopo le elezioni su concrete convergenze programmatiche e la soglia di sbarramento alta limiterebbe l`eccessiva frammentazione” ha aggiunto la deputata del M5S.

Baldino ha poi concluso: “Siamo sempre stati convinti che questa fosse la soluzione più adatta e sollecitiamo anche tutte le altre forze politiche al fine di portare in Parlamento una legge elettorale largamente condivisa e il più possibile rappresentativa per i cittadini”.

“Positivo che ci sia una convergenza sulla proposta del Movimento 5 Stelle per una nuova legge elettorale di tipo proporzionale. Già all`inizio del secondo governo Conte, le maggiori forze politiche di maggioranza avevano trovato un accordo su una legge ora all`esame della I Commissione a prima firma del Presidente Giuseppe Brescia, che prevede un proporzionale con sbarramento al 5%, salvo poi il defilarsi di Italia Viva al momento dell`adozione del testo base. Da allora siamo rimasti gli unici a insistere in tutte le sedi affinché l`iter di approvazione procedesse spedito.” Queste le dichiarazioni della deputata e capogruppo del Movimento 5 Stelle in commissione Affari costituzionali, Vittoria Baldino.

“Come diciamo da molto tempo è fondamentale dotare il nostro Paese di un sistema elettorale che consenta una più effettiva aderenza tra la volontà espressa dagli elettori e la composizione del Parlamento. Un sistema proporzionale garantirebbe una piena rappresentanza, ponendo fine alle nefaste esperienze di leggi elettorali cucite addosso ad alcuni partiti e a discapito di altri, che poi hanno dimostrato tutti i loro limiti. Il proporzionale, inoltre, porrebbe fine al fenomeno del coacervo di coalizioni elettorali, inducendo le forze politiche ad accordarsi dopo le elezioni su concrete convergenze programmatiche e la soglia di sbarramento alta limiterebbe l`eccessiva frammentazione” ha aggiunto la deputata del M5S.

Baldino ha poi concluso: “Siamo sempre stati convinti che questa fosse la soluzione più adatta e sollecitiamo anche tutte le altre forze politiche al fine di portare in Parlamento una legge elettorale largamente condivisa e il più possibile rappresentativa per i cittadini”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli