Libro Verde per i mercati, il 2 marzo tavola rotonda online al MEF

Fino al 25 marzo sarà possibile partecipare alla consultazione pubblica riguardante il Libro Verde “La competitività dei mercati finanziari italiani a supporto della crescita”, curata dalla Direzione V – Regolamentazione e Vigilanza del Sistema Finanziario del Dipartimento del Tesoro.

Su iniziativa del ministero dell’Economia e delle Finanze – in collaborazione con le autorità di settore (Consob e Banca d’Italia), le associazioni di categoria e gli operatori di mercato – è stata avviata un’analisi volta ad individuare aree di potenziale intervento nell’ambito del quadro normativo dei mercati finanziari italiani, per la ricerca di una maggiore semplificazione, razionalizzazione ed ammodernamento, al fine di promuovere, in ultima istanza, la competitività del sistema e delle imprese che operano al suo interno.

Questa analisi ha condotto alla realizzazione di un Libro Verde che, prendendo le mosse dalla situazione del sistema finanziario italiano nell’attuale contesto internazionale, individua alcune possibili azioni finalizzate al miglioramento del quadro regolamentare ed applicativo.

Il documento sarà al centro di una tavola rotonda online che si svolgerà mercoledì 2 marzo dalle ore 10.30 alle 16.30, in diretta sulle pagine internet del Mef. L’evento – suddiviso in quattro sessioni, ciascuna dedicata ad una specifica area tematica – sarà l’occasione per un confronto pubblico sul tema tra i diversi attori coinvolti, di natura istituzionale, accademica e del mondo delle imprese.

Parteciperanno all’iniziativa il dg del Tesoro, Alessandro Rivera, che aprirà i lavori, e il dg della Direzione V – Regolamentazione e Vigilanza del Sistema Finanziario, Stefano Cappiello.

Nel dibattito, il ruolo del mercato di capitali, chiamato a svolgere un ruolo fondamentale per accompagnare e sostenere un percorso di ripresa. Tutto questo, in uno scenario ove la Brexit, il PNRR e la recente integrazione di Borsa Italiana nel gruppo paneuropeo Euronext rendono ancora più impellente la necessità di avere mercati dei capitali attraenti ed efficienti.

Da qui, l’esigenza di individuare aree di semplificazione e razionalizzazione, per interventi mirati a migliorare il quadro normativo e regolamentare applicabile agli emittenti per rendere più efficiente non solo l’accesso, ma anche la permanenza delle imprese sui mercati dei capitali, senza con questo ridurre i presìdi a tutela degli investitori e dell’integrità dei mercati. Per norme chiare e di qualità e la certezza che i mercati finanziari possano fare affidamento su un sistema giudiziario e di enforcement amministrativo che sia efficiente ed efficace.

Fino al 25 marzo sarà possibile partecipare alla consultazione pubblica riguardante il Libro Verde “La competitività dei mercati finanziari italiani a supporto della crescita”, curata dalla Direzione V – Regolamentazione e Vigilanza del Sistema Finanziario del Dipartimento del Tesoro.

Su iniziativa del ministero dell’Economia e delle Finanze – in collaborazione con le autorità di settore (Consob e Banca d’Italia), le associazioni di categoria e gli operatori di mercato – è stata avviata un’analisi volta ad individuare aree di potenziale intervento nell’ambito del quadro normativo dei mercati finanziari italiani, per la ricerca di una maggiore semplificazione, razionalizzazione ed ammodernamento, al fine di promuovere, in ultima istanza, la competitività del sistema e delle imprese che operano al suo interno.

Questa analisi ha condotto alla realizzazione di un Libro Verde che, prendendo le mosse dalla situazione del sistema finanziario italiano nell’attuale contesto internazionale, individua alcune possibili azioni finalizzate al miglioramento del quadro regolamentare ed applicativo.

Il documento sarà al centro di una tavola rotonda online che si svolgerà mercoledì 2 marzo dalle ore 10.30 alle 16.30, in diretta sulle pagine internet del Mef. L’evento – suddiviso in quattro sessioni, ciascuna dedicata ad una specifica area tematica – sarà l’occasione per un confronto pubblico sul tema tra i diversi attori coinvolti, di natura istituzionale, accademica e del mondo delle imprese.

Parteciperanno all’iniziativa il dg del Tesoro, Alessandro Rivera, che aprirà i lavori, e il dg della Direzione V – Regolamentazione e Vigilanza del Sistema Finanziario, Stefano Cappiello.

Nel dibattito, il ruolo del mercato di capitali, chiamato a svolgere un ruolo fondamentale per accompagnare e sostenere un percorso di ripresa. Tutto questo, in uno scenario ove la Brexit, il PNRR e la recente integrazione di Borsa Italiana nel gruppo paneuropeo Euronext rendono ancora più impellente la necessità di avere mercati dei capitali attraenti ed efficienti.

Da qui, l’esigenza di individuare aree di semplificazione e razionalizzazione, per interventi mirati a migliorare il quadro normativo e regolamentare applicabile agli emittenti per rendere più efficiente non solo l’accesso, ma anche la permanenza delle imprese sui mercati dei capitali, senza con questo ridurre i presìdi a tutela degli investitori e dell’integrità dei mercati. Per norme chiare e di qualità e la certezza che i mercati finanziari possano fare affidamento su un sistema giudiziario e di enforcement amministrativo che sia efficiente ed efficace.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli