Malgioglio su Rai 2: “Scusate se sono io la nuova Raffaella Carrà la mia casa è la vostra”

 

È ospite contesissimo da tutti i salotti tv per il suo gusto della provocazione, sana, sempre intelligente e mai fine a se stessa, è schietto opinionista e giurato niente affatto pronto a inchinarsi ai dettami del buonismo imperante. Eppure in tanti anni di onorata carriera televisiva, Cristiano Malgioglio non aveva ancora provato a cimentarsi nel ruolo di conduttore. L’occasione, finalmente, è arrivata e lui, senza snaturarsi, non ha tradito le attese. Il cantautore siciliano è il protagonista di Mi casa es tu casa: il nuovo show di Rai 2, in onda ogni mercoledì in prima serata. Malgioglio, che ha raccolto la pesante eredità di Raffaella Carrà, padrona di casa di A raccontare comincia tu, programma “fratello” di quello attualmente in onda sulla seconda rete della Tv di Stato, veste i panni del raffinato intervistatore. Peraltro proprio alla Carrà è dedicata la sigla della trasmissione: “Raffaella” interpretata dal gruppo spagnolo dei Varry Brava con il simpatico Cristiano. In una casa colorata ed eclettica, che riflette la personalità del suo proprietario, Malgioglio accoglie in ogni puntata un big del mondo dello spettacolo italiano o internazionale pronto a raccontarsi a tutto tondo, in un clima disteso che mescola la tv di racconto a quella di intrattenimento. Tante risate, e non poteva essere altrimenti, ma anche riflessioni profonde e commozione nel salotto di Mi casa es tu casa. La trasmissione, prodotta da Ballandi, e curata dalla mano esperta e raffinata del capoprogetto Dimitri Cocciuti, fa un uso intelligente e accattivante anche di materiale proveniente da teche e archivi televisivi, così da offrire un racconto completo del protagonista di puntata. Il cantante e paroliere siciliano si mette in gioco con generosità e con il suo fare caldo e accogliente mette a suo agio l’interlocutore, strappandogli preziose confidenze. Dopo il convincente debutto con ospite Heather Parisi, il giurato più amato e discusso di Tale e Quale Show, ha visto irrompere nella puntata andata in onda ieri sera un ciclone di simpatia: Leonardo Pieraccioni. Il regista e attore toscano, di cui è stato tracciato un ampio ritratto umano e artistico, ha duellato a suon di battute, supportato poi dall’incursione a sorpresa del suo storico sodale Massimo Ceccherini, con il padrone di casa. Il programma, inizialmente previsto per Rai 3, e poi promosso su Rai 2, ha trovato la formula giusta (e vincente) per regalare al pubblico a casa due ore di spensierato e divertente intrattenimento.

 

È ospite contesissimo da tutti i salotti tv per il suo gusto della provocazione, sana, sempre intelligente e mai fine a se stessa, è schietto opinionista e giurato niente affatto pronto a inchinarsi ai dettami del buonismo imperante. Eppure in tanti anni di onorata carriera televisiva, Cristiano Malgioglio non aveva ancora provato a cimentarsi nel ruolo di conduttore. L’occasione, finalmente, è arrivata e lui, senza snaturarsi, non ha tradito le attese. Il cantautore siciliano è il protagonista di Mi casa es tu casa: il nuovo show di Rai 2, in onda ogni mercoledì in prima serata. Malgioglio, che ha raccolto la pesante eredità di Raffaella Carrà, padrona di casa di A raccontare comincia tu, programma “fratello” di quello attualmente in onda sulla seconda rete della Tv di Stato, veste i panni del raffinato intervistatore. Peraltro proprio alla Carrà è dedicata la sigla della trasmissione: “Raffaella” interpretata dal gruppo spagnolo dei Varry Brava con il simpatico Cristiano. In una casa colorata ed eclettica, che riflette la personalità del suo proprietario, Malgioglio accoglie in ogni puntata un big del mondo dello spettacolo italiano o internazionale pronto a raccontarsi a tutto tondo, in un clima disteso che mescola la tv di racconto a quella di intrattenimento. Tante risate, e non poteva essere altrimenti, ma anche riflessioni profonde e commozione nel salotto di Mi casa es tu casa. La trasmissione, prodotta da Ballandi, e curata dalla mano esperta e raffinata del capoprogetto Dimitri Cocciuti, fa un uso intelligente e accattivante anche di materiale proveniente da teche e archivi televisivi, così da offrire un racconto completo del protagonista di puntata. Il cantante e paroliere siciliano si mette in gioco con generosità e con il suo fare caldo e accogliente mette a suo agio l’interlocutore, strappandogli preziose confidenze. Dopo il convincente debutto con ospite Heather Parisi, il giurato più amato e discusso di Tale e Quale Show, ha visto irrompere nella puntata andata in onda ieri sera un ciclone di simpatia: Leonardo Pieraccioni. Il regista e attore toscano, di cui è stato tracciato un ampio ritratto umano e artistico, ha duellato a suon di battute, supportato poi dall’incursione a sorpresa del suo storico sodale Massimo Ceccherini, con il padrone di casa. Il programma, inizialmente previsto per Rai 3, e poi promosso su Rai 2, ha trovato la formula giusta (e vincente) per regalare al pubblico a casa due ore di spensierato e divertente intrattenimento.
Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli