Manovra, Pagano (Pd): Lep viola regole contabilità pubblica

 

Ubaldo Pagano, capogruppo Pd in Commissione bilancio alla Camera, ha quest’ oggi comunicato tramite una nota ufficiale che l’ aggiunta in manovra la norma sulla determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni “viola le regole di contabilità pubblica che impediscono di inserire nella Legge di bilancio norme che non hanno effetti finanziari e in particolare che definiscono procedure o hanno carattere organizzativo. Il presidente della Commissione bilancio non ha accolto la nostra proposta di stralcio dell’articolo 143 del disegno di legge. Una norma che stabilisce una procedura per arrivare alla determinazione dei Livelli essenziali delle prestazioni escludendo totalmente il Parlamento. Si tratta di un argomento di grande rilevanza che deve essere trattato adeguatamente, non inserito in violazione alle norme, in una Legge di bilancio che dovrà essere votata in tempi estremamente ridotti, senza possibilità di alcun confronto di merito. Una prova di forza inutile per un tema di estrema delicatezza per il nostro Paese”.

 

Ubaldo Pagano, capogruppo Pd in Commissione bilancio alla Camera, ha quest’ oggi comunicato tramite una nota ufficiale che l’ aggiunta in manovra la norma sulla determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni “viola le regole di contabilità pubblica che impediscono di inserire nella Legge di bilancio norme che non hanno effetti finanziari e in particolare che definiscono procedure o hanno carattere organizzativo. Il presidente della Commissione bilancio non ha accolto la nostra proposta di stralcio dell’articolo 143 del disegno di legge. Una norma che stabilisce una procedura per arrivare alla determinazione dei Livelli essenziali delle prestazioni escludendo totalmente il Parlamento. Si tratta di un argomento di grande rilevanza che deve essere trattato adeguatamente, non inserito in violazione alle norme, in una Legge di bilancio che dovrà essere votata in tempi estremamente ridotti, senza possibilità di alcun confronto di merito. Una prova di forza inutile per un tema di estrema delicatezza per il nostro Paese”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli