MELONI: SINISTRA FAVOREVOLE A MIGRANTI PER LAVORI SOTTOPAGATI

Quest’oggi Giorgia Meloni in un discorso tenuto in quel di Bari alla scuola di formazione politica di FdI ha dichiarato: “L’immigrazione illegale di massa è uno strumento in mano alla grande concentrazione economica”.

La leader di Fratelli d’Italia ha continuato: “L’immigrazione irregolare di massa, siete convinti che sia stata gestita per fare solidarietà? Non avrebbe senso far entrare decine centinaia di migliaia di persone per metterle in mano alla criminalità organizzata o alla prostituzione. La sinistra non se ne occupa perché la solidarietà non c’entra niente, perché se immetti centinaia di migliaia di disperati quel lavoro da 300 euro al mese lo faranno gli immigrati. Lo ha detto Enrico Letta, in sostanza spiegando che se no chi raccoglie le patate?”.

Giorgia Meloni ha poi concluso: “Io ho rispetto di chi viene qui legalmente e penso che chi viene qui legalmente deve essere trattato come in qualunque cittadino. Il punto non è l’etnia, la razza, come dicono alcuni. Il punto è che se scegli di essere cittadino e rispetti le regole devi essere trattato come gli altri. In Venezuela ci sono più o meno 2 milioni di persone che stanno morendo di fame, di origine italiana, avete mai sentito la sinistra parlare degli immigrati venezuelani? No, perché un’immigrazione compatibile non serve a destrutturare una società, serve una immigrazione distonica”.

Quest’oggi Giorgia Meloni in un discorso tenuto in quel di Bari alla scuola di formazione politica di FdI ha dichiarato: “L’immigrazione illegale di massa è uno strumento in mano alla grande concentrazione economica”.

La leader di Fratelli d’Italia ha continuato: “L’immigrazione irregolare di massa, siete convinti che sia stata gestita per fare solidarietà? Non avrebbe senso far entrare decine centinaia di migliaia di persone per metterle in mano alla criminalità organizzata o alla prostituzione. La sinistra non se ne occupa perché la solidarietà non c’entra niente, perché se immetti centinaia di migliaia di disperati quel lavoro da 300 euro al mese lo faranno gli immigrati. Lo ha detto Enrico Letta, in sostanza spiegando che se no chi raccoglie le patate?”.

Giorgia Meloni ha poi concluso: “Io ho rispetto di chi viene qui legalmente e penso che chi viene qui legalmente deve essere trattato come in qualunque cittadino. Il punto non è l’etnia, la razza, come dicono alcuni. Il punto è che se scegli di essere cittadino e rispetti le regole devi essere trattato come gli altri. In Venezuela ci sono più o meno 2 milioni di persone che stanno morendo di fame, di origine italiana, avete mai sentito la sinistra parlare degli immigrati venezuelani? No, perché un’immigrazione compatibile non serve a destrutturare una società, serve una immigrazione distonica”.

Pubblicitàspot_img
Pubblicitàspot_img

Ultimi articoli